Omicidio San Luca, le telecamere svelano il volto dell’assassino

loading...

NewTuscia – VITERBO – E’ stato indetto il lutto cittadino a Viterbo in concomitanza con i funerali di Norveo Fedeli, l’uomo di 74 anni ucciso ieri nel suo negozio di abbigliamento. Il sindaco Arena si fa portavoce dei sentimenti dei concittadini, che da anni conoscevano il gestore come grande lavoratore e amico, e si dice certo di una numerosa partecipazione.

Nel frattempo inizia a farsi più chiara la dinamica: Fedeli è stato ucciso con un corpo contundente, probabilmente lo sgabello di ferro ritrovato rotto nell’esercizio dalle forze dell’ordine. L’omicida l’avrebbe colpito in testa nei pressi del bancone per poi trascinarlo dietro ad un appendiabiti cercando di occultarne il cadavere.

Inoltre, grazie al vaglio delle telecamere nella zona e all’impronta di una scarpa lasciata sul sangue, l’assassino ha ora un volto, quello di un giovane straniero, al momento in fuga.

Le forze del”ordine stanno chiudendo il cerchio attorno al fuggiasco, l’intera zona è stata scandagliata attentamente e in via Della Pettinara hanno trovato quello che probabilmente è il cellulare di fedeli, coperto anch’esso di sangue.

Rimane tuttavia da stabilire il movente dato che non si sa ancora se si tratta di una rapina finita male o di altro.