Monte Rufeno, celebrazione della Settimana dei Parchi

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Con l’avvio della seconda fase della Carta Europea Turismo Sostenibile (Lunedì 13 Maggio) e la realizzazione degli eventi tematici dal tiolo “ Nelle mani dell’entomologo” (Domenica 12  Maggio) e “A caccia di fiori” (Domenica 12 Maggio), la Riserva Naturale Monte Rufeno entra a far parte del variegato programma targato Regione Lazio in realizzazione da Sabato 11 a Domenica 19 per celebrare la Settimana dei Parchi. “Il tema di quest’anno”, come sottolinea il portale regionale Parchi Lazio, è la cittadinanza attiva: il coinvolgimento sociale, la partecipazione dei cittadini alla vita e alla gestione delle aree protette e dei loro territori, le esperienze di integrazione e di socialità. Quest’anno l’evento principale è dedicato alla Riserva Naturale Nazzano,Tevere Farfa.

La Riserva, nel 2019, infatti, festeggia il quarantesimo compleanno; un anniversario per tutti molto importante, in quanto è anche la prima area protetta regionale istituita nel Lazio. Festeggiamo quindi il quarantesimo compleanno della nascita del Sistema delle aree protette della nostra Regione, oltre 240mila ettari di territorio protetto: un ricco patrimonio naturale, storico e culturale, che oltre a tutelare e conservare la varietà e la bellezza dei nostri territori, favorisce e promuove la permanenza di attività agricole, forestali e artigianali tradizionali.

Numerosissimi gli altri appuntamenti regionali: Archeo Natura in bici 3 (Parco Appia Antica); Urban Bike outdoor archeologico (Parco Appia Antica); Dall’Appia Antica alle tenute dei Frati Trappisti (Parco Appia Antica), Explorarte (Parco Appia Antica); Collina degli Asinelli (Parco Castelli Romani); Escursione nella storia (Parco Valle del Treja); Progetto Life Asap Bioblitz (RomaNatura); Cittadini Attivi a Villa di Tiberio (Riviera di Ulisse); Cittadini attivi a Monte Orlando (Riviera di Ulisse); Cittadini attivi a Gianola-Monte Scauri (Riviera di Ulisse); Un parco nella valle Santa (Riserva di Laghi Lungo e Ripasottile); Tor Caldara tra storia e cultura (Riserva Tor Caldara); Pulizia del Sentiero (Parco Monti Aurunci); Corso di analisi sensoriale del miele (Riserva Lago di Vico); Apertura straordinaria del Museo (Riserva Montagne della Duchessa); visite guidate Riserva Macchiatonda; Race for the children (RomaNatura); Appia day: il festival dell’Appia Antica (Parco Appia Antica); birdwatching per bambini (Parco Appia Antica); baby trekking (Parco Appia Antica); Immersi nel modo dei fossili (Parco Appia Antica): piccoli giardinieri (Parco Appia Antica); Cartalab (Parco Appia Antica); l’Attozzata (Parco Marturanum); Nel Cammino della Via Francigena (Parco Monti Ausoni e Lago di Fondi); Bioblitz (Monumento Naturale bosco di San Martino); Camminando sui Monti della Tolfa (Parco Bracciano-Martignano); Francigena Nordic (Parco Castelli Romani); Lungo il fiume per boschi e campi (Parco Valle del Treja); Cicloturistica alla scoperta della Riserva e dei Borghi (Riserva Nazzano-Tevere Farfa); Le tracce dell’orso marsicano (Parco Monti Simbruini); Traccia il sentiero (Parco di Veio); Festa della Mamma (Roma Natura); Coltiviamo la Natura (Riserva lago di Posta Fibreno); Escursione nel parco (Parco Monti Lucretili) ed, infine, Un vulcano nella biodiversità (Parco dei Castelli Romani).

GIORDANO SUGARONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *