Confesercenti Viterbo vicina ai parenti di Norveo Fedeli Peparello: “Misure urgenti per rendere più sicure le città”

loading...

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. La Confesercenti di Viterbo, porge le condoglianze ai familiari i Nerveo Fedeli, il commerciante vittima della tragica aggressione avvenuta all’interno del negozio nel centro storico cittadino.

“Bisogna rendere più sicure le città, che, per via della crisi, rischiano, di essere meno sicuri; istituire un tavolo comune con autorità, enti locali e associazioni di categoria per un piano di emergenza contro la criminalità creando vigili e poliziotti di quartiere e studiare interventi che consentano maggior sicurezza in tutta la città – sostiene Vincenzo Peparello, presidente della Confesercenti di Viterbo e membro della presidenza nazionale. Da molti anni – aggiunge – un cavallo di battaglia della Confesercenti è la presenza di vigili e poliziotti di quartiere, importante deterrente per balordi e criminali. Siamo pronti a collaborare con le forze dell’ordine per far fronte ad una grave situazione creatasi a Viterbo, città considerata tranquilla e, purtroppo, nel giro di pochi giorni diventata scenario di gravissimi episodi che l’hanno portata alla ribalta nazionale. Bisogna ridare sicurezza a cittadini, commercianti e gestori di pubblici esercizi intervenendo subito con fermezza accanto alle forze dell’ordine”.

“Il dato più preoccupante – dice Dino Busà, direttore nazionale di Sos Impresa Confesercenti – non è tanto l’ aumento dei reati, ma una maggiore violenza, spropositata da parte di persone, che spesso sotto l’effetto di stupefacenti, a volte prese dalla disperazione compiono gesti gravissimi, ma anche gravi atti condotti da parte della criminalità organizzata per cui i commercianti sono soggetti e obiettivo facile di questa gente. E’ importante aumentare nelle città, soprattutto nei quartieri più isolati, il numero delle telecamere per controllare e accertare i reati. C’è bisogno in conclusione di città più vivibili, una maggiore sicurezza con una presenza delle forze dell’ordine per rendere più tranquilli coloro che ci abitano”.

Confesercenti Viterbo