francesco Battistoni, interrogazione Ministro Trenta

NewTuscia – VITERBO – “La decisione del Ministro Trenta di aprire un’indagine sul Generale Riccò che il 25 aprile u.s. ha lasciato la manifestazione celebrativa indetta a Viterbo, scopre uno scenario già noto agli addetti ai lavori, ovvero l’incapacità del ministro di ricoprire questo ruolo. Il generale, come confermano altri appartenenti al corpo, non ha violato nessun codice militare o etico, ma ha semplicemente tutelato l’onere dell’esercito che, in quel giorno, ha ricevuto pesanti accuse, peraltro senza nessuna prova a sostegno.

Il fatto che ci siano Ministri che iniziano indagini per sanzionare militari che con onore e umiltà hanno difeso la Patria, da la misura di quanto questo Governo tuteli le forze armate e dell’ordine e di conseguenza, tutti i cittadini. Forza Italia, da sempre, è dalla parte di chi con fatica e sacrificio difende la propria nazione e per questo presenterò un’interrogazione parlamentare su questo avvenimento, a mio avviso, davvero increscioso. Siamo dinanzi all’ennesimo fallimento di questo governo di anime contrapposte, ma incapaci allo stesso modo di stare dalla parte giusta”.