Fdi: “Difesa, il ministro smentisca istruttoria contro generale Riccò”

loading...

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

“Fratelli d’Italia chiede al ministro della Difesa Elisabetta Trenta di smentire immediatamente la notizia di una presunta istruttoria formale che sarebbe stata aperta nei confronti del generale di brigata dell’Esercito Paolo Riccò, che lo scorso 25 aprile a Viterbo abbandonò la cerimonia per le celebrazioni della festa della Liberazione, in seguito agli attacchi del presidente locale dell’Anpi Mezzetti.

Lo dichiarano i parlamentari di Fratelli d’Italia e componenti delle commissioni Difesa di Camera e Senato Salvatore Deidda, Wanda Ferro e Isabella Rauti.

Le accuse – aggiungono i parlamentari FdI – rivolte in quella occasione dal presidente Mezzetti agli uomini in divisa sono estremamente gravi ma ancora più grave sarebbe che un ministro della Difesa dopo aver colpevolmente taciuto su quelle accuse, invece di difendere i propri militari apra oggi una istruttoria nei confronti del generale Riccò.

‘Dal ministro Trenta – concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia – ci aspettiamo pertanto parole chiare a difesa dei nostri uomini e non azioni disciplinari che avallerebbero indirettamente anche le accuse che l’Anpi ha indirizzato loro.

Nel rivolgere al generale Riccò il nostro apprezzamento per la sua decisione ribadiamo ancora una volta la nostra vicinanza a tutti gli uomini e alle donne in divisa che in Italia e all’estero difendono con orgoglio la nostra Patria e la democrazia”.

Fratelli d’Italia