Verde pubblico a Pescia Romana e Montalto come la giungla…

loading...
NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Un degrado mai visto nel nostro territorio,  bambini che corrono e giocano, nei parchi di Montalto e Pescia, nel bel mezzo di una vegetazione prorompente, dove il verde li raggiunge alle ginocchia ed oltre, basta dare uno sguardo ai “giardini del cannone” a Montalto o al parco di Pescia Romana.
Tuttavia non è tutto, perché ai bordi delle strade la veg etazione vivace cresce indisturbata mentre, al centro storico, ingloba le mura del castello; ovunque, del resto, i marciapiedi sono ormai scomparsi sotto le erbacce!

Alle scuole medie , all’Istituto alberghiero, nella Pump Truck…  una fitta selva verde è habitat di rettili ed insetti di tutti i tipi; le aiuole traboccano disordinate, mentre, nell’attesa che qualcuno provveda, la gramigna ha tutto il tempo di spigare!

Quando si provvederà al taglio del verde? Domani è il 1 Maggio, ma sembra che l’Amministrazione, capitanata dal sindaco Caci , non se ne è proprio accorta!
Tutta questa natura incolta e prorompente, contrasta, però, sempre con altro. Ebbene, dove quel verde smeraldo dalla luce brillante non guastava affatto è tutto secco ed arido, così Via tre Cancelli, alla Marina di Montalto, dove le nuove alberature, a distanza di un anno sono secche, chi pagherà per la sostituzione? Le aiuole, qui, ricacciano a fatica e le erbacce hanno   il sopravvento su di esse.

Siamo stanchi di dover vivere e segnalare sempre gli stessi disagi, apparendo, agli occhi di turisti e visitatori, come un paese trascurato, trasandato negli arredi, nelle manutenzioni ordinarie e straordinarie e nella cura del verde!

Non ci vorrebbe  poi molto, ma la maggioranza impegnata tra selfie ed inaugurazioni, non assolve i suoi compiti, non  intervenendo  tempestivamente e lasciando che si arrivi a tanto degrado!

È un vostro dovere provvedere a quanto vi segnaliamo: Montalto e Pescia non meritano tutto questo!
Grazie

Il Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana
(Segretario Quinto Mazzoni)