La Pasqua ortodossa a Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Anche quest’anno i fedeli della comunità cristiano-ortodossa di Viterbo hanno festeggiato la Pasqua, che cade questo anno, il 28 aprile.

Ed eccoci giunti al culmine della Settimana Santaal termine della Quaresima, ma allo stesso tempo all’alba di un nuovo inizio.

Dopo aver trascorso una settimana di intense e solenni preghiere, dopo aver vissuto insieme la Passione di Cristo, dopo aver cantato e pianto la sua morte, ecco che annunciamo con grande gioia la Sua Risurrezione e la celebrazione della Santa Messa di Pasqua.

Gesù, nostro Signore, spalanca le porte dell’inferno e fa risuscitare i morti, donando loro la vita eterna!

Poco prima dello scoccare della mezzanotte, il sacerdote, uscendo dalla chiesa, porta in mano un cero acceso che poi trasmetterà a tutti i fedeli che attendono con le candele in mano, annunciando per tre volte: “Venite e prendete la Luce!”.

Così, con le candele accese e i cuori gioiosi, ascoltiamo in silenzio la parola del Vangelo, ricevendo la notizia della Risurrezione di Cristo. Poi si rientra e si prosegue con la Santa Liturgia.

Al termine, si benedicono i cesti con i cibi tradizionali che vengono portati dai fedeli, per essere poi riportati a casa e consumati insieme alla famiglia.

Cristo è Risorto!!!

Andreea Bianca Joian