Consiglio Comunale di Acquapendente approva all’unanimità due Ordini del Giorno

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – In seduta prepasquale il Consiglio Comunale di Acquapendente approva all’unanimità due Ordini del Giorno. Per quanto concerne la convenzione Distretto Socio Sanitario l’Assessore Valeria Zannoni presenta le due modifiche più rilevanti: costituzione Ufficio di Piano e fondo 1.6 per abitante per Ufficio piano e emergenze).

“Al di là dell’approvazione in se per sé”, ha sottolineato l’Assessore, “questo Comune vuole ribadire l’importanza di una gestione associata dei servizi sociali rivolta al conseguimento di undici finalità: 1) Promuovere la dignità della persona umana, nelle reti sociali di appartenenza; 2) Favorire il benessere e lo sviluppo psicofisici; 3) Promuovere la realizzazione dei progetti di vita; 4) Assicurare standard omogenei nell’erogazione dei servizi sociali in favore di tutti i cittadini; 5) Tutelare l’inclusione sociale attraverso la soddisfazione dei bisogni e delle necessità: 6) Rimuovere le condizioni di disuguaglianza, discriminazione, di bisogno e di disagio derivanti da limitazioni personali e sociali, da condizioni di non autosufficienza e da difficoltà economiche; 7) Garantire e rinforzare l’inserimento nelle reti sociali e territoriali; 8) La realizzazione in forma associata di tutti i servizi ed interventi rientranti nelle tipologie elencate dall’articolo 22 della Legge 8 Novembre 2000, N° 328; 9) L’esercizio in forma associata di tutte le attività funzionali alla gestione dei servizi e degli interventi del sistema integrato dei servizi sociali della Regione Lazio, ai sensi dell’articolo 35, 3° comma della Legge regionale 10 Agosto 2016, n° 11 anche al fine di garantirne il coordinamento e l’integrazione con i servizi sanitari erogati dal sistema sanitario regionale;10) L’erogazione e la distribuzione efficiente ed omogenea di servizi e prestazioni ai cittadini dei Comuni del distretto, in coerenza con i principi di sussidarietà, proporzionalità ed adeguatezza di cui all’articolo 118 della Costituzione; 11) Il potenziamento della qualità dei servizi e lo sviluppo di economie di scala, attraverso l’ottimizzazione delle risorse disponibili. Per raggiungere questi obiettivi lavoreremo a stretto contatto con il Comitato Istituzionale del Distretto VT/1 formato oltre ai nostri rappresentanti da quelli dei Comuni di Bagnoregio, Bolsena, Capodimonte, Castiglione in Teverina, Civitella d’Agliano, Farnese, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Montefiascone, Onano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Valentano).

Si approva inoltre un documento che invita il Sindaco Dottor Angelo Ghinassi ad attivarsi presso il Governo Nazionale per consentire la prosecuzione della trasmissione radiofonica delle sedute dei lavori parlamentari da parte di Radio Radicale mediante la proroga  del vigente regime convenzionale con il Centro di Produzione s.p.a.””Ricordo l’importanza”, sottolinea in dichiarazione di voto la consigliera di minoranza Solange Manfredi, “di una emittente con servizi istituzionali sia per il Parlamento che nella giustizia con la trasmissione di tutti i più grandi processi. Una radio con un  archivio storico straordinario che la democrazia non può perdere”.

GIORDANO SUGARONI