Il Comune di Gradoli aderisce al progetto europeo E-CULTS

loading...

NewTuscia – GRADOLI – Riceviamo e pubblichiamo. Si è tenuto a Swieqi – Malta, il Meeting Internazionale per il progetto E-CULTS – European Citizens for CULture and Solidarity, finanziato dal Programma Europa per i Cittadini dell’Unione Europea.

Il progetto E-CULTS nasce dalla volontà di intraprendere processi di gemellaggio e di promuovere lo scambio di opinioni e riflessioni comuni su temi di rilevanza europea, come la partecipazione ad iniziative di promozione sociale e culturale, in particolare dei giovani.

Durante il Meeting, dall’11 al 15 aprile, sono stati presenti a Swieqi delegazioni provenienti da Gradoli e Soriano nel Cimino (Italia), Arnot (Ungheria), Deryneia (Cipro), Jevišovice (Rep. Ceca), per la partecipazione ad attività volte al dibattito attivo e alla condivisione di buone pratiche ed esperienze.

Inoltre, il progetto E-CULTS ha promosso un sondaggio tra i giovani cittadini delle comunità partner nel progetto e riguardante la loro percezione delle politiche europee in campo dell’integrazione e della solidarietà. Un sondaggio online aperto a tutti è disponibile sulla pagina Facebook del progetto: tutti i cittadini europei sono invitati a partecipare.

Il meeting si è concluso con una cerimonia ufficiale nel corso della quale è stato stipulato un atto di Cooperazione e Amicizia, un contratto informale che però pone le basi per la collaborazione futura tra le 6 comunità partecipanti. La cerimonia si è tenuta presso la Millennium Chapel di Saint Julian.

Il Sindaco di Swieqi Noel Muscat ha sottolineato come sia un onore per il Consiglio Locale di Swieqi ospitare il Progetto E-CULTS, aggiungendo come sia fondamentale che i cittadini d’Europa si incontrino e mettano in atto azioni volte a sensibilizzare sull’importanza che riveste la partecipazione democratica e sociale dei giovani sia per il futuro delle comunità locali che dell’Unione Europea. Il Consiglio Locale di Swieqi è stato supportato con attività di consulenza e coordinamento dall’Agenzia italiana ACe20 di Orte (Viterbo).

L’Amministrazione comunale di Gradoli ha aderito con entusiasmo al progetto ed alla stipulazione del patto di amicizia, considerato il primo passo nell’ambito di un progetto a lungo termine, al quale si è voluto dare inizio soprattutto nell’ottica di un futuro sviluppo di un canale di comunicazione con altre comunità europee.

L’obiettivo principale è quello di favorire l’interscambio culturale ed economico, la conoscenza dei rispettivi territori, tradizioni e prodotti tipici. Il progetto E-CULTS infatti, rappresenta un’ottima opportunità per il Comune di Gradoli ed è volontà dell’Amministrazione che il legame appena allacciato sia duraturo nel tempo.

loading...