Successo per la cerimonia per la nuova segnaletica a Ferento di Archeotuscia

loading...

NewTuscia – VITERBO – Interessante è stata l’iniziativa di Archeotuscia che, in occasione del 4° anniversario della riapertura del sito archeologico di Ferento, ha inaugurato l’istallazione di quattro nuovi pannelli turistici illustrativi, con il fine di valorizzare a livello turistico, questa importante area archeologica a pochi km da Viterbo.

In una bella mattinata, alla presenza di un folto gruppo di visitatori, tra i quali anche il noto archeologo belga prof. Paul Fontaine, docente di etruscologia all’università di Saint Louis di Bruxelles, ogni pannello è stato scoperto e illustrato dall’archeologa Giovanna Ottavianelli, oltre che dal presidente dell’Associazione Luciano Proietti e dall’esperto Mario Sanna, che del sito di Ferento conosce ogni particolare della sua storia. Alla cerimonia era presente il presidente della Fondazione Carivit, dott. Marco Lazzari, che ha sponsorizzato l’iniziativa e molti volontari di Archeotuscia, tra i quali Simonetta Pacini, che rappresenta in un certo qual modo, l’anima e il cuore pulsante del sito archeologico. A tutti gli organizzatori dell’iniziativa va pertanto riconosciuto il loro impegno giornaliero teso alla salvaguardia e alla valorizzazione storico-culturale di un bene archeologico molto noto non solo ai viterbesi, ma a molti abitanti della Tuscia.