Da SuperAbile grande carica e speranza

loading...

NewTuscia – VITERBO – “Da SuperAbile grande carica e speranza per i nostri ragazzi”. Si è conclusa tra gli applausi e con un arrivederci a collaborazioni future la 50esima uscita del progetto ideato fondato da Alfredo Boldorini, consigliere comunale di Bassano Romano, all’ITT “Leonardo Da Vinci”. Con il dirigente scolastico Luca Damiani impegnato in un progetto fuori regione, il gruppo SuperAbile è stato accolto dalla vicaria, prof.ssa Vera Brodo, che non solo ha fatto gli onori di casa in modo impeccabile ma alla fine ha usato parole di apprezzamento per l’iniziativa.

Gruppo SuperAbile che comprendeva non solo i testimonial con Lorenzo Costantini e Maurizio Marini Mariani in testa – con Marta Gatti e Martina Pievani a supporto -, ma anche altre due associazioni, storiche, viterbesi: la ViterSport e l’ASD Sorrisi che Nuotano Eta Beta.

Alfredo Boldorini, Paola Crispigni e Maurizio Casciani per dare una visione il più ampia possibile ai ragazzi (la conferenza è stata presentata nell’assemblea studentesca dell’istituto di Via Alessandro Volta, 26), ognuno per proprio conto, hanno collaborato alla realizzazione di questo evento. Le tre associazioni (SuperAbile, ViterSport e Sorrisi che Nuotano Eta Beta) saranno protagoniste, altresì, anche nella settimana del volontariato a Viterbo in programma a metà maggio, iniziativa fortemente voluta non solo dall’omonima consulta di Palazzo dei Priori ma dallo stesso presidente Sergio Insogna.

Tornando all’incontro al Leonardo Da Vinci da registrare gli interventi di Lorenzo Costantini, Maurizio Mariani Marini che, come al solito, hanno emozionato e fatto riflettere i ragazzi su alcuni valori della vita che molto spesso sottovalutiamo.

Per ViterSport, la storica ed infaticabile presidente Paola Crispigni da un lato ha presentato quelle che sono le attività del sodalizio per poi lasciare la parola a Dario Ingravallo che, accompagnato dalla moglie Simona Pirocchi, ha raccontato la sua vita post amputazione, ricca di iniziative, successi e grandi traguardi. Un grande testimonial anche lui. Maurizio Casciani ha chiuso la conferenza illustrando le attività della sua associazione.

Da segnalare anche l’intervento della prof.ssa Anna Laura Moretti referente dell’osservatorio sul bullismo che ha apprezzato molto la conferenza.

“E’ stata una bellissima mattinata per diverse ragioni – ha detto Alfredo Boldorini -. Quella di giovedì 11 aprile chiude un trittico di appuntamenti in città, iniziato lunedì 8 aprile alla Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare, proseguito martedì 9 aprile al Liceo delle Scienze Umane e Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”. Nella tre giorni viterbese non solo abbiamo coinvolto 1100 studenti, ma ci stiamo radicando sempre di più anche nelle scuole del capoluogo. Quella del Leonardo da Vinci è stata interessante non solo per la presenza sul palco di ViterSport e Sorrisi che Nuotano Eta Beta ma anche perché con Paola Crispigni e Maurizio Casciani siamo stati invitati alla settimana del volontariato. Una grande orgoglio per SuperAbile essere protagonista in un evento così importante per tutta la Tuscia. Da rilevare infine che giovedì abbiamo tagliato il traguardo della 50esima tappa del nostro progetto: ringraziamo tutti per il gradito invito ed in particolare l’istituto tecnico, il dirigente Luca Damiani, la vicaria Vera Brodo, tutti i docenti che ci hanno assistito e ovviamente tutti i ragazzi in special modo Riccardo Cuboni, Noemi Dalla Zanna, Riccardo Centoscudi, Giovanni Brogliato (coordinatore del team antibullismo) e Lorenzo Aquilani”.

Progetto SuperAbile