Concerto Università Viterbo 2019: Anna Lisa Bellini interpreta Chopin

loading...

NewTuscia – VITERBO – Fryderyk Chopin –L’universo poetico delle forme brevi” è il titolo del recital della pianista Anna Lisa Bellini in programma sabato 13 aprile alle ore 18all’Auditorium di S. Maria in Gradi per la XIV Stagione concertistica pubblica dell’Università degli studi della Tuscia-Viterbo. Anna Lisa Bellini è un’affermata interprete che vanta una trentennale carriera internazionale per prestigiose istituzioni, affiancando un impegno costante nel territorio della Tuscia sia in intensa attività concertistica che didattica: è anima tenace del Beethoven Festival Sutri, di cui è fondatrice e direttore artistico sina dal 2002, nonché docente di pianoforte al Liceo Musicale “Santa  Rosa da Viterbo”.

Per il pubblico viterbese la Bellini ha scelto un programma interamente dedicato alla figura di Fryderyk Chopin, celebrando il fascino dell’intensità sentimentale della musica del “poeta del pianoforte” e del suo universo poetico attualissimo, in cui i sentimenti più intimi trovano la loro espressione più pura. Il recital della Bellini, nell’accogliente Auditorium dall’eccellente acustica, è un appuntamento imperdibile per gli amanti del pianoforte e delle linee melodiche di Chopin che ne rendono esaltante l’ascolto. I brani proposti sono tratti dai suoi Notturni, Valzer, Studi, Mazurche, Improvvisi e Scherzi, composizioni assai varie e diverse tra loro ma tutte pervase da intense emozioni: una sorta di “tavolozza dell’anima” dove passa tutto il mondo interiore di Chopin e tutto il suo immaginario, fra le misteriose componenti che rendono miracolosa la sua musica.

Così scrisse Hector Berlioz sul Journal des Débats il 27 ottobre 1849 – Necrologio a Fryderyk Chopin
«In genere era verso mezzanotte che si abbandonava, quando i grandi cravattoni se ne erano andati, quando l’argomento politico del momento era stato a sufficienza dibattuto, quando tutti i maldicenti avevano esaurito i loro aneddoti… solo allora, obbedendo alla muta richiesta di due occhi intelligenti, diveniva poeta e cantava gli ossianici amori degli eroi e dei suoi sogni».

ANNA LISA BELLINI svolge una brillante attività concertistica che la vede esibirsi a livello internazionale in Germania, Cile, Giappone, Francia, Belgio, Svizzera e nei maggiori centri musicali italiani. Sotto la guida di Giuliana Brengola si è diplomata, e successivamente laureata, presso il Conservatorio di S.Cecilia sempre con il massimo dei voti e la lode, ottenendo il premio speciale “E. Iacovelli-Marchi” per il miglior diploma. Si è perfezionata con Maria Tipo, Paul Badura-Skoda e Michele Campanella.  Maria Tipo ha scritto di lei: “Le sue doti di sensibilità, comunicativa, intelligenza sono eccezionali e notevole il suo gusto per la bellezza del suono: possiede le qualità del pianista di razza”. Ha vinto primi premi in importanti concorsi quali il Concorso Europeo “B. Bartòk”, “Coppa d’Italia” di Osimo, “M. Clementi-Kawai” di Firenze, “A. Mozzati” di Milano, “Martha Del Vecchio” di Arenzano (GE). E’ stata protagonista di prime esecuzioni tra cui la prima mondiale del Quintetto di Tansman, la prima esecuzione in Germania delTrio di Skalkottas. Per la sua carriera artistica, il Canova Club di Roma le ha conferito il prestigioso premio Targa Speciale R.O.S.A Risultati Ottenuti Senza Aiuti “.