Arci Viterbo. Un quartiere da leggere si presenta con il murales partecipato di Camilla Falsini

NewTuscia – VITERBO – San Faustino è spesso rappresentato come il centro del “degrado” di Viterbo eppure è un pezzo di città storica ancora vivo, abitato e in trasformazione. Certo, tutto questo si accompagna con dei problemi: convivenza, scarse opportunità di incontro e di arricchimento culturale; per questo Arci Viterbo e Arci Solidarietà Viterbo Onlus presentano una serie di iniziative che hanno come obiettivo il coinvolgimento del quartiere anche nei confronti del resto della città.

Il primo appuntamento sarà venerdì 12 aprile alle 18.00 allo spazio Arci Biancovolta (via delle Piagge, 23) dove verranno presentati il laboratorio, condotto da Camilla Falsini e Alfonso Prota, per la realizzazione di un murales partecipato e il progetto Un quartiere da leggere per il quale Arci Solidarietà Viterbo Onlus ha lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso.

La valigetta del Narratore – Viaggio negli immaginari delle culture del mondo,  progetto didattico-editoriale (a cura del Centro Zaffiria di Alessandra Falconi, illustrato da Camilla Fasini e edito da Erickson) sarà il punto di partenza di un laboratorio per la realizzazione di un murales partecipato nelle vie di San Faustino.

Da dove veniamo? Dove andiamo? Cosa c’è al centro del mondo? Come spiegarsi l’arcobaleno?” Ogni cultura ha cercato risposte a queste e ad altre domande per dare un senso alle loro vite e al mondo in cui vivono.

Il laboratorio, aperto alla partecipazione di tutti, coinvolgerà anche rifugiati e richiedenti asilo dei progetti di accoglienza gestiti da Arci Solidarietà Viterbo Onlus per il Comune di Viterbo; lavorando sul potere iconico di alcuni simboli di varie culture del mondo, gli operatori accompagnano il gruppo in una narrazione per immagini e parole e nella composizione di un racconto collettivo, propedeutico alla progettazione dell’opera murale che sarà dipinta collettivamente. Il laboratorio in aula prevede attività manuali quali il disegno e il collage e percorsi narrativi singoli e collettivi. I primi due appuntamenti si terranno allo spazio Arci Biancovolta il 15 e il 16 aprile, dalle 10.00 –13.00; gli altri appuntamenti del laboratorio sono in programma dal 6 al 10 maggio 2019.

Un quartiere da leggere, progetto selezionato nell’ambito del bando Impatto+ di Banca Etica, scommette sulla capacità di attivazione sociale e culturale del quartiere di San Faustino a partire dai più giovani.

Le azioni previste ruotano intorno alla promozione della pratica della scrittura a mano e della lettura, al coinvolgimento e alla conoscenza di San Faustino e al potenziamento della Ludoteca Arci Solidarietà Viterbo che da anni opera nel quartiere; Un quartiere da leggere continua quindi le azioni che Arci Viterbo e le associazioni che ne fanno parte, hanno realizzato in questa parte di città nella convinzione della possibilità, e della necessità, di una sua attivazione sociale che possa arricchire tutta Viterbo.

Alla campagna di crowdfunding per il progetto Un quartiere da leggere possono partecipare tutte le persone, anche con una piccolissima donazione. Tutti i dettagli si possono trovare sul sito di Arci Viterbo:

http://www.arciviterbo.it/2019/04/02/san-faustino-un-quartiere-da-leggere/

Le donazioni possono essere effettuate dal sito di Produzioni dal Basso:

https://www.produzionidalbasso.com/project/un-quartiere-da-leggere-costruire-un-laboratorio-di-quartiere-a-san-faustino-a-viterbo-a-partire-dai-piu-giovani/

 

Arci Comitato Provinciale Viterbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *