Una splendida Viterbese espugna Trapani vincendo 2-1 ed approda in finale di Coppa Italia

Maurizio Fiorani

NewTuscia -TRAPANI- La Viterbese vince 2-1 vince la semifinale di ritorno di Coppa Italia di serie C  battendo il  Trapani. Grazie alle reti di Mignanelli nel finale del primo tempo e con una rete di Pacilli al 12 della ripresa. I ragazzi di Mr Calabro hanno conquistato la finale di Coppa Italia vincendo in rimonta. Ora incontreranno il Monza. Un grande risultato per la formazione del patron Piero Camilli che bissa anche quest’anno l’accesso alla finale di Coppa Italia di Lega Pro.

Passiamo alle formazioni delle due squadre

TRAPANI: Ferrara, Scognamillo, Costa Ferreira, Nzola, Mulè, Corapi, Tulli, Todcano, Mastaj, Fedato

A disposizione di Mr. Vincenzo Italiano: Dini, Cavalli, Da Silva, Ferretti, Aloi, Evacuo, Tolomello, Scrugli, Lomolino
VITERBESE-CASTRENSE: Demba, Atanasov, Rinaldi, Coda, De Giorgi, Palermo, Damiani, Mignanelli, Pacilli, Vandeputte, Bismark
A disposizione di Mr. Antonio Calabro : Forte, Cenciarelli, Sparandeo, Milillo, Coppola, Zerbin. Polidori, Luppi, Sini, Artioli, Molinaro, Tsonev 
 Arbitro: Francesco Meraviglia di Trapani
Assistenti: Dario Gazzelli di Livorno e Gabriele Nuzzo di Valdarno
Quarto Uomo: Marco Ricci di Firenze
CRONACA DELLA PARTITA
La formazione del Trapani dopo una fase iniziale di studio inizia ad attaccare alla ricerca della rete del vantaggio che permetterebbe alla formazione siciliana padrona di casa di sbloccare la partita.
La retroguardia gialloblù soffre, ma tiene bene l’urto offensivo dei siciliani.
Al 35° il Trapani raccoglie i frutti del suo forcing offensivo e passa in vantaggio  con Costa Ferreira. L’azione nasce da un cross dalla fascia sinistra, la difesa gialloblù anticipa gli attaccanti del Trapani, ed  allontana in pallone,  che giunge sui piedi di Costa Ferreira, il quale appostato fuori dall’area di rigore della Viterbese, lascia partire un gran tiro al volo forte ed angolato, che batte il portiere della Viterbese Demba. Lo stadio Provinciale di Trapani diventa una bolgia.

Viterbese - Sicula Pacilli
L’attaccante Pacilli autore di una splendida rete a Trapani che ha regalato il successo esterno alla Viterbese e spalancato le porte della Finalissima di Coppa Italia con il Monza

La Viterbese non si perde d’animo e inizia a macinare gioco riportandosi in attacco.

Al 39° La Viterbese sfiora il pareggio con Vandeputte che manda alle stelle un pallone invitante di Pacilli in area di rigore.

Al 44° proprio nel finale della prima frazione di gioco i gialloblù sono pervenuti al pareggio con Mignanelli. L’azione si è sviluppata da un lancio sulla fascia destra e con un successivo cross al centro-area del Trapani, il pallone viene fatto filtrare dai giocatori della Viterbese verso il secondo palo dove è appostato Mignanellli che ha lasciato partire una conclusione forte e precisa, che non ha dato scampo al portiere del Trapani Ferrara che è stato battuto.

La prima frazione di gioco è terminata con il risultato di parità 1-1 che al momento qualifica la Viterbese per la finalissima.
Nella ripresa Mr.Calabro della Viterbese sposta il baricentro della squadra in avanti.
al 10° esce Vandeputte un trequartista al suo posto entra in campo Cenciarelli.
Vandeputte ha sfiorato al 39° del primo tempo la rete del pareggio fallendo una ghiotta occasione da rete
Il Trapani ha  risposto in precedenza al 6°della ripresa effettuando una sostituzione: facendo entrare Ferretti al posto di Nzola e Da Silva al posto di Scognamillo .
Al 12° della ripresa la Viterbese ribalta il risultato proprio con Pacilli, che servito da un lungo rilancio del portiere Demba effettua dalla trequarti  un grande tiro in pallonetto su  azione di contropiede battendo il portiere del Trapani Ferrara, apparso sorpreso dal tiro improvviso dell’attaccante gialloblù.
Mr Italiano del Trapani dopo lo svantaggio subito corre ai ripari provvedendo a fare dei cambi in corsa: fa ingresso in campo Tolomello al posto di Tulli.
Al 19°altra sostituzione nel Trapani entra Aloi al posto di Corapi.
La formazione siciliana accusa il colpo ma tenta una reazione, la Viterbese si difende con ordine. Mr. Calabro provvede a dei cambi.
Al 19° esce Mignanelli autore della rete del pareggio gialloblù, al suo posto entra Sperandeo, mentre al 35° della ripresa altri tre cambi: escono il difensore centrale Rinaldi al suo posto entra Coppola, l’attaccante Pacilli autore della rete del 2-1, viene avvicendato dal giovane Artioli nonchè il terzino De Giorgi, che viene sostituito con l’attaccante Molinaro.
La Viterbese si difende bene e riparte in contropiede affidandosi a Bismark e chiudendosi a riccio, in difesa.

Nel finale viene espulso il portiere del Trapani Ferrara reo di aver preso con le mani fuori dall’area di rigore il pallone.
La partita termina con il risultato di 2-1 per la Viterbese che espugna lo stadio Provinciale di Trapani ed approda così  in finale di Coppa Italia di Lega Pro, dove troverà come altra finalista il Monza.