Ladispoli, Minnucci – Tidei (PD): “Dal Comune lamentele e accuse alla Regione ingiustificabili”

Ladispoli

NewTuscia – LADISPOLI – Riceviamo e pubblichiamo. “A Ladispoli, anche quest’anno, gli amministratori locali di centro destra tentano di coprire la loro inefficienza e la loro incapacità gridando allo scandalo e accusando la Regione Lazio di non provvedere a finanziare il servizio di trasporto pubblico che collega Cerveteri e Ladispoli a Fiumicino.

Dopo le figuracce rimediate nel 2017 e nel 2018, anche quest’anno per il Consigliere Ardita e i suoi colleghi si profila l’ennesima figura barbina” lo hanno detto i Consiglieri Regionali, Emiliano Minnucci e Marietta Tidei. “I fatti ci dicono che nel 2017 dopo la denuncia di mancato finanziamento, il Consigliere Ardita e l’Assessore Mollica furono costretti a fare ammenda ammettendo di essersi dimenticati di fare richiesta formale alla Regione.

Nel 2018, addirittura, a contributo ottenuto, l’Amministrazione Comunale dimenticò di mettere a bilancio le risorse per il pagamento dell’iva. Per quanto riguarda oggi, invece, gli amministratori di FdI dovrebbero sapere che la domanda è in fase di lavorazione e che occorre verificare se il contributo richiesto sia congruo alla domanda o possa essere ridefinito in maniera più razionalizzata per poter contenere le spese tanto da eliminare le eventuali sovrapposizioni con i servizi già offerti da Cotral. Un consiglio: dopo le figure barbine rimediate in passato, consigliamo ad Ardita e ai suoi colleghi di essere più cauti perché come dicevano i latini errare humanum est perseverare autem diabolicum” hanno concluso Minnucci e Tidei.