Vittorio Sgarbi replica a Martina Salza su questione Forza Italia

loading...

NewTuscia – SUTRI – «L’alleanza con Forza Italia della lista Rinascimento è confermata dalla assoluta novità della presentazione di simboli comuni per le prossime elezioni amministrative, in città importanti come Urbino, Ferrara e Ascoli Piceno. La presenza di esponenti di Forza Italia nelle liste non corrisponde all’obbligatorietà di tessere, ma a condivisione di linee politiche. Non è quindi accettabile che chi fa riferimento alla lista di Forza Italia nella città di Sutri, dopo che la mia candidatura, da più parti politiche sostenuta, è stata fortemente condivisa dal senatore Francesco Battistoni, eletto per Forza Italia nel collegio senatoriale, assuma posizioni in contrasto con l’Amministrazione su questioni del tutto estranee alla responsabilità dell’Amministrazione stessa.

Le leggi sovraordinate dello Stato e della Regione non possono essere disattese o contrastate dalla politica locale. I riferimenti a l’aumento delle tasse e all’entrata in Talete non investono determinazioni, o scelte, dell’Amministrazione di Sutri, ma atti e norme decisi dalla Regione che impongono l’adeguamento del Comune di Sutri ai suoi atti amministrativi. Assumere posizioni contrastanti o allinearsi con l’opposizione è non solo politicamente inaccettabile ma insensato. Per questo Forza Italia, presente ora anche con iscritti nella maggioranza, non può, in nome di posizioni personali, divergere dalla linea politica dell’Amministrazione»

Il sindaco di Sutri
On.Prof. Vittorio Sgarbi