Salvatore Parlato si dimette da Talete

loading...

NewTuscia – VITERBO – Nella giornata di martedì 2 aprile sono arrivate le dimissioni di Salvatore Parlato, presidente della Talete, la società che gestisce il servizio idrico integrato del viterbese.

Parlato, indagato nell’ambito dell’inchiesta sul Crea, sarebbe da poco uscito dai domiciliari, ma mantiene l’interdizione dai pubblici uffici, motivo per il quale ha dovuto comunicare le dimissioni al presidente dell’Ato Pietro Nocchi.

Insieme a Parlato, avrebbe annunciato l’intenzione di dimettersi anche la consigliera Stefania Pierini. In tal caso, il consiglio d’amministrazione di Talete, decadrebbe, e sarebbe necessario indire nuove elezioni: di tutto ciò si discuterà nell’assemblea dei sindaci, convocata per i prossimi giorni.