Casapound Viterbo, 4 richieste accesso agli atti inevase da 4 mesi su spese Asl (Video integrale)

loading...

NewTuscia – VITERBO – Casapound Viterbo non ci sta. Quattro richiesta di accesso agli atti alla Asl di Viterbo per valutare, in sintesi, le rendicontazioni e come vengono spesi e gestiti soldi e servizi dell’ente che gestisce la sanità nella Tuscia. A convocare la conferenza stampa Claudio Taglia, responsabile sanità di Casapound Viterbo e Jacopo Polidori, capogruppo d i Casapound e della minoranza al Comune di Vallerano. E’ stato lui, il 3 novembre 2018, a indirizzare alla Asl queste 4 richieste di accesso agli atti, riguardanti rispettivamente: modalità di erogazione delle somme provenienti dal fondo Balduzzi e dai Cda allegati, destinate all’abbattimento delle liste d’attesa relativamente a visite ambulatoriali (dal 2012 al 2017); rendicontazione spese e dati relativi al fondo a disposizione della Direzione generale della Asl dal 2012 al 2017; rendicontazione spese e dati relativi agli investimenti effettuati nel reparto di psicologia, nonché i piani di lavoro dl medesimo reparto e le prestazioni istituzionali erogate; rendicontazione spese relative alla deliberazione del direttore generale m.1085 del 5 luglio 2017 con la quale veniva rinnovata la convenzione Asl Viterbo/Diocesi di Viterbo per il servizio di assistenza religiosa agli infermi ed al Personale negli ospedali della Asl Viterbo negli anni 2017-2018.

Richieste di accesso agli atti praticamente del tutto disattese dalla Asl di Viterbo e che, Taglia e Polidori, ieri hanno portato all’attenzione della stampa “perché è l’unico mezzo che abbiamo – ha detto Taglia – per dialogare con i cittadini”.

Sotto tutta la conferenza stampa di ieri.

Casapound Viterbo, conferenza stampa per l'accesso agli atti alla Asl sulle spese e il bilancio

Pubblicato da Newtuscia.it su Mercoledì 3 aprile 2019