Ricerca storico-amministrativa del Comune di Nepi

NewTuscia – NEPI – Il Sig.Scagnetti Elio da studi di ricerca Università di Roma Giurisprudenza Diritto e Pubblica Amministrativa svolge le sue ricerche storia dell’amministrazione Italiana 1861 a 1993, si rivolge anche in prima persona come studi storici ed applicando del servizio dalla pubblica amministrativa 1992.

Come il Ministro Alfredo Beccarini che propose del ordinamento il genio civile, del 5 Luglio 1882 con la Legge n.874, ed il 25 Luglio 1882 Legge sulle Bonifiche la quale si prosciugarono i terreni paludosi, il 1879 Legge sulle ferrovie.

Nel 1887 morto Agostino De Pretis, il successore Francesco Crispi che porto una carica del Presidente del Consiglio, De Pretis ha governato in due riprese la Prima: Dall’Agosto 1887 al Febbraio 1891, la Seconda dal Dicembre 1893 al Marzo 1896 “Riforma dello Stato” dagli ultimi mesi del 1887 si diede inizio a un’ampia manovra di: Pensionamenti, Trasferimenti, Promozioni, che miravano a ragionare l’amministrazione e dei privilegiando uomini nuovi in sintonia con i tempi, Crispi “era convinto che fare delle buone Leggi voleva dire amministrare bene”.

L’età di Giolitti del 1900 a 1914 in Italia decollo l’amministrazione, un numero di persone pubblico piuttosto modesto, e una spesa statale poco rivelante, delle funzioni pubbliche non particolarmente sviluppate, porta un rivelante anche nel trentino 1881 – 1911 il personale aumento, la spessa statale cominciò a crescere, alcune funzioni pubbliche prima marginale divennero importanti.

In questo periodo quando decollo l’amministrazione concise con il decollo industriale, dopo la crisi di fine secolo toccò a Giovanni Giolitti a guidare la silenziosa trasformazione dello stato in risposta alle nuove sollecitazioni provenienti dell’economia.

Dai atti storici e giudizialmente della procedura della riforma di Cavour del 1853, come Roma IL 23 Ottobre 1953 fu approvato un regolamento amministrativo in 3 titoli e 130 articoli con gradi e titoli segretario generale, direttore generale, direttore capo di divisione, capo di sezione applicato, formando una burocrazia.

Nel 1866 i comuni italiani erano 7700 e storicamente i funzionari più importanti che erano prefetti come: IL Conte Amedeo Nasalli, Giacinto Scelsi, Giuseppe Gadda, Andrea Garlenda e molti altri.

IL Dott.Gada partendo con un programma per le persone anziane e disabili, dal suo impegno si può vedere nel campo economico che ha provveduto di intervenire nel Comune di Nepi facendo la Provincia di Viterbo con pochi comuni.

Ancora tutt’oggi persone della Amministrativa Pubblica che manifestano rispetto al cittadino, ma non tutti dimostrano con il su comportamento come il Dott.Gadda, ma sono insensibili e durezza cognitiva giurisprudenziale ai confronti dei cittadini e disabili, questo fenomeno è sotto valutato per motivi giuridicamente problemi cognitivi, che non sono capaci di salvaguardare il cittadino e sopratutto chi ha bisogno.

Il Comune di Nepi ha subito una procedura giudiziale di persone giuridiche del Art.25 C.P. dei seguenti procedimenti del C.C. con quattro amministrazione del comune di Nepi della procedura giudiziaria di incapacità di oltre 40 anni.

Che tutt’oggi sono sotto la salvaguardia del uffici giudiziari al riguardo dal Comune di Nepi, da penalizzazione incentiva dai stesse persone che rappresentano.

La magistratura ha manifestato un percorso giurisprudenziale e verifiche di indagini enti pubblici, dei casi sociali insensibilità rapporti della società, indagini amministrative dei uffici del fenomeno simulazione giuridico manipolazioni di ingiustizie dalle parti più deboli facendo un sistema economico, dei casi similitudini ( idee dei cittadini, contrattuali) che portarono ai propri guadagni dei percorsi casi previsti in mancanza di gestire ente pubblico sia cloud.

La procedura verrà effettuata in Comune di Nepi che sembra una anomalia viziosa amministrativa che apportato una sottile ferrite e soprattutto hanno portato una malessere cognitive giudiziale, incapacità sia amministrativa pubblica e sociale, da questi indagini si verificò di intervenire con uffici giudiziari in base Art.25 C.P. che persino un disaggio dei casi STATO SOCIALE.


Scagnetti Elio all’Università della Sapienza Facoltà di Giurisprudenza Diritto e Amministrativa Pubblica, Tecnologia e Informatica, Storia e Filosofia, Diritto Penalistico, Diritto Privatistico, altre discipline scientifiche e lavorative nel campo Giurisprudenziale.

Si presenta Il libro “Informatica e Telecomunicazione ” – Edizione Simple è un supporto tecnico per Tutor insegnamento ai disabili e alla società ora lascio alle vostre riflessione in questo articolo di giornale.