Stalking e minacce, arrestati padre e figlio

loading...

NewTuscia – FABRICA DI ROMA – Sotto processo due uomini, padre e figlio di origine calabrese, per stalking ai danni di una coppia di quarantenni viterbesi. Ormai separati, l’uomo non ha comunque esitato a comparire dinanzi agli inquirenti per testimoniare ciò che la sua allora compagna aveva subito per mesi nel 2016.

La donna riceveva visite sul lavoro, al bar, da parte di un cliente settantenne, che appoggiandosi al bancone del locale continuava ad importunarla per strapparle un appuntamento, dando luogo a scene decisamente fuori luogo e che in aggiunta alle minacce del figlio alla fine hanno portato al licenziamento della barista.

Poi l’aggressione: per aver cercato di prendere le difese della compagna, con cui tra l’altro ha una figlia, l’uomo è stato colpito dall’anziano pretendente con una bottiglia finendo in ospedale. da quel momento il figlio del settantenne ha portato avanti una campagna di minacce ed intimidazioni, che oltre ai pedinamenti del genitore hanno reso la vita impossibile alla coppia.

I due risiedevano a Fabrica di Roma. Ora sono difesi dall’imputazione di stalking e minacce aggravate dall’avvocato Mario Borrani.