Gli smartphone e il gioco, la nuova frontiera del mobile

NewTuscia – Dopo Hong Kong e Corea del Sud, l’Italia è il terzo paese al mondo a stare incollato al “telefonino”; termine ormai obsoleto, sovrastato dal più attuale “smartphone”: letteralmente “telefono intelligente”.

E di questo telefono intelligente, ad oggi, sono proprio poche le persone che riescono a farne a meno. Secondo le statistiche effettuate da We are social, nel 2018, su 59,33 milioni di persone, 49,19 milioni erano connessi da “mobile”. E di questi 49,19 milioni, 30 milioni erano attivi su social.

Si stima che il tempo passato su internet dagli italiani sia di circa 6 ore al giorno.

Un dato importante, che ormai anche le stesse aziende che commerciano “telefoni intelligenti” non fanno più a meno di tenere in considerazione quando fabbricazione nuovi modelli o aggiornamenti: quasi tutti gli smartphone danno attualmente all’utente la possibilità di monitorare quanto tempo passa “connesso” ed in molti casi anche quella di limitare questi dati, impostando delle soglie di tempo.

Ma cosa fanno gli utenti, quando sono collegati allo smartphone?

Il primo utilizzo è quello destinato a navigare sui social, primo fra tutti Whatsapp (85% degli utenti, per un totale di oltre cinquanta miliardi di messaggi inviati ogni giorno); seguono Facebook (56,2%) e YouTube (49,6%); anche Instagram va forte (21%), mentre Twitter rimane al 13,6%.

Altra attività molto amata dagli italiani è lo streaming: il 31% degli internauti guarda almeno un video online al giorno.

E ancora, negli ultimi tempi ha preso sempre più piede il settore del gioco online.

Tanto è vero che ad agosto è arrivato anche in Italia Honor Play, il primo smartphone pensato e creato appositamente per il gaming online: con le sue caratteristiche tecniche da top di gamma, permette prestazioni insuperabili a tutti coloro che vogliono usare il proprio smartphone per giocare, sia che si tratti di giochi a tempo che di arcade games.

E tutte queste meravigliose innovazioni hanno, di conseguenza, portato il mondo del gaming online al suo massimo splendore. Considerando che gli operatori del settore già da tempo hanno cominciato a rendere fruibili da mobile molti giochi, tra cui anche quelli del casino live, grazie ai quali è possibile giocare con croupier reali come in un vero casinò terrestre, è facile intuire che tutto il comparto non potrà che beneficiare della creazione di uno smartphone creato proprio per il gaming. Di certo gli appassionati non se lo faranno sfuggire, visto anche il costo ampiamente accessibile ad una vasta fascia di utenti. Vedremo nei mesi a venire se le vendite ne dichiareranno il successo.

Del resto le ottime prestazioni offerte già dagli altri dispositivi mobili sono ormai perfettamente in grado di offrire al giocatore un’esperienza che non ha niente da invidiare a quella offline; ma che anzi, al massimo, in questi tempi di leggi e decreti e di limitazioni di ogni genere, non può fare altro che togliere qualche preoccupazione e restituire al gioco il suo obiettivo primario: quello di fare divertire!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *