Parrano, Filippetti: “Vogliamo costruire “borgo terzo millennio”

loading...

NewTuscia – PARRANO – “Vogliamo costruire il “borgo del terzo millennio”. Lo ha detto il sindaco, Valentino Filippetti, parlando in Consiglio comunale ed illustrando i risultati di metà mandato in occasione della votazione del bilancio di previsione. “L’obiettivo che ci siano posti due anni fa è chiaro – ha detto Filippetti – provare a costruire un paese che abbia come dna la biodiversità e scelga come modalità la cooperazione, la collaborazione e la condivisione.

Per questo – ha proseguito – come amministrazione comunale abbiamo lavorato su più fronti: Investire sulle risorse umane che vuol dire innanzi tutto difendere e potenziare la nostra scuola; ciò è stato possibile per la tenacia dei genitori, per la dedizione degli insegnanti, per la solidarietà dei cittadini e delle associazioni e per i progetti dell’Area Interna che ha dedicato 500mila euro alle 10 pluriclassi dei territori.

Altro elemento essenziale sono i giovani per i quali è stato attivato un Consiglio apposito ed è stato creato un co-working”. Altro obiettivo dichiarato è il miglioramento della macchina comunale, eliminando lungaggini e recuperando efficienza. Il consolidamento del centro storico con l’istituzione di un fondo premiale per chi affitta le case sotto 250 euro al mese, l’eliminazione dei rischi di smottamento e il rifacimento della rete idrica e fognaria sono altri obiettivi del Comune che punta sulla banda ultralarga sui veicoli elettrici, sulla rete di metanizzazione e sul rinnovamento integrale della rete di illuminazione pubblica.

“E’ stato progettato – ha ricordato poi Filippetti – un servizio di trasporto a chiamata per e dalla stazione ferroviaria di Fabro Scalo ed è stata approvata in via definitiva la variante al Prg che permetterà la realizzazione del depuratore che è già inserito nei piani finanziari AURI per il 2019; presentati sui bandi PSR i progetti per la strada di Frattaguida e di Manziano; grazie ad un finanziamento straordinario del Ministero dell’Interno si procederà aad una prima sistemazione della strada di fratta guida.

Per promuovere la valorizzazione delle risorse locali sono stati presentati progetti su tutti i bandi PSR che promuovono lo sviluppo locale. Filippetti si è poi soffermato sul progetto “Acqua” per la copertura di una delle due piscine termali finanziato su Bando PSR per 200.000 euro che permetterà la destagionalizzazione delle attività al Parco Termale; realizzazione della casa dell’acqua che ci permetta di utilizzare la nostra acqua e di ridurre l’uso delle bottiglie di plastica Altro progetto sulla misura 16 del PSR è stato approntato per il sostegno ai produttori locali; attivazione e affidamento del Centro Trasformazione Prodotti Agricoli; progetto Laboratorio del Pane presentato sui Bandi GAL; sostegno alla Cooperativa di Comunità e a tutti i progetti che si stanno affacciando a Parrano.

Sul versante del sostegno e valorizzazione Riserva Mondiale della Biosfera del Monte Peglia recentemente approvata dall’Unesco; sviluppo del progetto Parrano Respira attraverso l’adesione al Programma Comunitario Life airnet che ha come capofila l’Università di Perugia con Crea e vede la partecipazione di Arpa Umbria e Facoltà di Agraria.