Al Gonfalone l’integrale dei quartetti per flauto e archi di Mozart

NewTuscia – ROMA – L’Oratorio del Gonfalone propone un ambizioso programma per il concerto di giovedì 21 marzo, alle 20:30. I quattro quartetti per flauto e archi di Mozart rappresentano infatti una produzione particolare tra le opere del maestro austriaco. La loro genesi è legata all’incontro con un chirurgo olandese e musicista dilettante – all’epoca dei fatti in servizio della Dutch East India Company – Ferdinand Dejean, definito “l’indiano” dallo stesso Mozart in una sua lettera al padre del 1777.

Dejean commissionò al Nostro alcune composizioni per flauto per circa 200 fiorini. Pur avendo accettato con poco entusiasmo, Mozart tentò di portare a compimento il lavoro, fino a quando Dejean non lasciò Mannheim per partire alla volta di Parigi.

Dei quattro quartetti, quello in Do maggiore A171 e in Sol Maggiore (K285a) risultano incompleti. Nonostante ciò, è possibile intravedere un’importante metamorfosi nello stile compositivo di Mozart: la condotta delle parti s’intreccia con la linea melodica secondo uno stile musicale maturo e allo stesso tempo elegante.

Particolarmente interessante è il Quartetto in La maggiore K298, appartenente al genere dei quartetti “d’airs dialogués”, molto alla moda nella Vienna di quel tempo, nei quali compositore impiega melodie e temi tratti da brani d’opera o popolari ( in questo caso Hoffmeister e  Paisiello).

Ad eseguire questo iconico repertorio sarà il Quartetto Zauberflöte, costituito da solisti che hanno alle spalle una solida carriera: Enzo Caroli (flauto), Mirei Yamada (violino), Riccardo Savinelli (viola), Michele Chiapperino (violoncello).

Il successivo appuntamento si terrà giovedì 11 Aprile, ore 20.30, con l’Ensemble Mare Nostrum che eseguirà Il Canto di Roma. Un percorso nella musica romana dal Medioevo ai nostri giorni.

Orario botteghino: apertura ore 19:30

Info: https://www.oratoriogonfalone.eu

QUARTETTO ZAUBERFLȌTE

Enzo Caroli  – Flauto

Enzo Caroli dopo il diploma con  Pasquale Rispoli a Venezia, ha studiato con Severino Gazzelloni, ottenendo il “diploma d’onore” all’Accademia Chigiana.

Ha vinto vari concorsi tra i quali quelli presso il Teatro La Fenice di Venezia e l’orchestra sinfonica della RAI di Roma inoltre il “Il Cilea di Palmi per Flauto”e in duo con il pianista R.Maioli ha vinto il “Cilea per musica da camera”, e il premio internazionale di musica da camera di Trapani.

Da allora ha intrapreso una carriera internazionale che lo ho portato in prestigiosi festival, da Osaka, a Santander, a New York.

Ha insegnato flauto nei Conservatori di Padova e Vicenza e oggi tiene masterclass sia in Italia che all’estero.

Nel 2010 è stato festeggiato al Teatro Olimpico di Vicenza per i 50 anni di attività, ricevendo il premio alla carriera dalla rivista flautistica Falaut “per il suo prezioso contributo alla scuola italiana del flauto”, inoltre nel 2012 ha ricevuto il premio L. Spezzaferri per meriti artistici.

Intensa la sua produzione discografica per le etichette Sipario Dischi, Rivoalto, Velut Luna e Dynamic.

Mirei Yamada, Violino

È nata a Tottori (Giappone). Inizia lo studio del violino all’età di tre anni con suo padre. Dopo la laurea in violino presso il Toho-Gakuen University of Music di Tokyo, prosegue lo studio di Violino e Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Accademia Chigiana, la Scuola Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste e la Hochschule fur Musik und Tanz di Colonia. Con il Quartetto Avos (oggi Avos Piano Quartet), è stata premiata il Secondo Premio (Primo non assegnato) del Concorso Internazionale “Premio Vittorio Gui” e del Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste”, ottenendo inoltre il Premio “A.Baldovino” e il Premio del Pubblico. Ha inciso per la RAI, per Azzurra Music, per Brilliant Classic e la casa discografica giapponese Nami Records. Collabora con i prestigiosi complessi strumentali da camera quali l’Orchestra da Camera di Mantova, I Solisti di Pavia, l’Orchestra Leonore e Colibrì Ensemble.

Riccardo Savinelli, Viola

Dopo il diploma in Viola presso il conservatorio “Cantelli” di Novara si trasferisce in Belgio e consegue il Master Degree presso la Hogheschool di Gent con Michal Kugel. Parallelamente si laurea in filosofia con una tesi in Filosofia della Musica. Si perfeziona con Bruno Giuranna, Simonide Braconi, Simone Briatore, Danusha Waskiewicz, Altenberg Trio-Wien. Attualmente collabora come prima Viola con realtà quali Solisti di Pavia di Enrico Dindo, Orchestra da Camera di Pescara Colibrì Ensemble, Solisti Aquilani. Suona inoltre con l’Orchestra Leonore di Pistoia, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Mozart. È membro stabile del Quartetto Mirus.

È docente di Viola presso l’Istituto di Musica “Briccialdi” di Terni.

 

Michele Chiapperino, violoncello

Nato a Milano, ha studiato sotto la guida del padre. Si è quindi perfezionato con Maurice Gendron a Parigi e a Salisburgo (esibendosi giovanissimo al Festival), Siegfried Palm, Trio di Trieste, Rocco Filippini a Cremona e Franco Maggio Ormezowskj. Frequenta i corsi di alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia diplomandosi con il massimo dei voti. Vincitore del concorso di Primo violoncello presso l’Accademia Nazionale di S.Cecilia, con tale ruolo collabora nelle maggiori istituzioni liricosinfoniche ed orchestre italiane, tra le quali la RAI di Torino, il Teatro S.Carlo di Napoli, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e Teatro dell’Opera di Roma. Nel contempo si è dedicato alla libera attività, sia da solista, tenendo concerti in Italia e all’estero in duo, trio, quartetto ed altre formazioni cameristiche, suonando al fianco di prestigiosi concertisti. Ha inciso per la ASV (Puccini e Catalani per quartetto d’archi), la DYNAMIC (monografico di Hindemith), la BONGIOVANNI, AMADEUS (integrale delle opere di Shostakovich per trio), Rai, Radio Vaticana ed altre case discografiche. Con l’”Ars Trio di Roma” si è esibito regolarmente nelle più importanti stagioni concertistiche italiane ed estere. A seguito della vincita del concorso ha insegnato violoncello nei Conservatori di Reggio Calabria, Campobasso, L’aquila e

Latina. Tiene corsi di perfezionamento in Italia e all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *