Crisi al Comune di Viterbo finita: Fusco (Lega) e Trancassini (FDI) hanno trovato la quadra

loading...

NewTuscia – VITERBO – Sembrano tornate abbastanze tranquille le acque in casa centrodestra al Comune di Viterbo. Nell’incontro svoltosi ieri sera tra il senatore Umberto Fusco, coordinatore provinciale della Lega e il deputato di FdI Paolo Trancassini, replicato anche oggi, sembra che la quadra sia tornata.
Il tutto deriva dalla necessità di “consolidare i comuni obiettivi, già fissati durante la riunione della scorsa settimana, volti a imprimere un nuovo impulso all’attività amministrativa del Comune di Viterbo. Durante il vertice, che ha confermato una ritrovata armonia tra i gruppi e ribadito l’importanza dell’unità del centrodestra, si è stabilito come priorità l’immediato rilancio del tavolo provinciale, in vista dei rinnovi dei consigli del 26 maggio prossimo, e sono state vagliate le diverse opzioni in campo per il rilancio dell’attività sul territorio della Giunta e del Consiglio comunale. Nella consapevolezza dell’assoluta necessità di proseguire sulla strada del buongoverno voluta dai cittadini viterbesi, è stata ribadita la centralità dell’azione amministrativa degli eletti, del sindaco Arena e della maggioranza che lo sostiene”.

Queste le dichiarazioni dei due esponenti di Lega e Fratelli d’Italia.

LA maggioranza Arena, quindi, esce dopo 20 giorni di comunicati al veleno e di rischi commissariamento dalla crisi partita dal dimissionamento “forzato” di Claudia Nunzi, “rea” di essere passata dalla Lega a FdI e di avere provocato la reazione del Sen. Umberto Fusco.

“Per consolidare i comuni obiettivi già fissati durante la riunione della scorsa settimana – continua la nota congiunta di Lega e FdI – , volti a imprimere un nuovo impulso all’attività amministrativa del comune di Viterbo. Durante il vertice, che ha confermato una ritrovata armonia tra i gruppi e ribadito l’importanza dell’unità del centrodestra, si è stabilito come priorità l’immediato rilancio del tavolo provinciale, in vista dei rinnovi dei consigli del 26 maggio prossimo e sono state vagliate le diverse opzioni in campo per il rilancio dell’attività sul territorio della giunta e del consiglio comunale. Nella consapevolezza dell’assoluta necessità di proseguire sulla strada del buongoverno voluta dai cittadini viterbesi, è stata ribadita la centralità dell’azione amministrativa degli eletti, del sindaco Arena e della maggioranza che lo sostiene”.

I nodi da sciogliere, ora, saranno gli assessori che comporranno la squadra di Arena e, in particolare, se Claudia Nunzi rientrerà e con quali deleghe.