L’imprenditoria femminile nella Tuscia consolida le proprie posizioni

NewTuscia – VITERBO – Si consolida anche nel 2018 la vocazione imprenditoriale da parte delle donne nella provincia di Viterbo, confermandosi all’ottavo posto nella speciale classifica italiana che misura il tasso di femminilizzazione. È il significativo dato che emerge dall’Osservatorio per l’Imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere sulla base delle informazioni provenienti dal Registro Imprese della Camera di Commercio Viterbo, da cui risulta che nella Tuscia le imprese femminile sono salite a 10.463 (erano 10.430 nel 2017) con un tasso di femminilizzazione, il dato che esprime il peso relativo delle imprese femminili sul totale delle imprese, pari al 27,6% di gran lunga superiore al dato regionale del 22% e nazionale del 22%.

Nel dettaglio tra i settori economici più in rosa nell’economia locale il turismo (34,8%), l’agricoltura (34,3%), il comparto assicurativo e creditizio (30,8%) , il commercio (29,2%) e i servizi alle imprese (26,2%).

“Registriamo con piacere che seppur lieve si è registrato nella nostra provincia – dichiara Serenella Papalini, presidente del Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio Viterbo – un aumento del numero di imprese in rosa rispetto all’anno precedente. Un dato che ci conforta ma non deve far abbassare la guardia perché sono ancora molteplici gli sforzi che bisogna compiere per garantire le pari opportunità anche nel mondo imprenditoriale e occupazionale. In tal senso il nostro Comitato, con le sue attività e iniziative, svolge un’azione permanente di orientamento e sostegno sia alle aspiranti imprenditrici sia a chi conduce da tempo la propria impresa”.

A livello nazionale le imprese femminili sono oltre un milione e 337mila a fine anno, circa 6mila in più del 2017, e rappresentano il 21,93% del totale delle imprese iscritte al Registro delle Camere di commercio. A determinare il risultato del 2018 è la “pattuglia” sempre più numerosa delle 145mila imprenditrici straniere, aumentate di oltre 4mila unità rispetto all’anno precedente. Questi alcuni spunti che emergono dalla lettura dei dati elaborati dall’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere.

Medaglia d’oro al Lazio per crescita dell’impresa al femminile: quasi 1.900 le imprese in più a fine 2018  rispetto al 2017. Con questa performance, la regione della Capitale fa meglio della Campania (+1.417) e della Lombardia (+1.380). Nel complesso, le imprese femminili aumentano in 15 regioni su 20.

Roma, Milano, Napoli e Torino si affermano saldamente ai primi posti della classifica provinciale per numero di imprese femminili registrate. Benevento, Avellino, Chieti e Frosinone, invece, spiccano per incidenza delle imprese femminili sul totale.

I risultati del 2018 confermano comunque che qualcosa sta cambiando nel mondo dell’impresa al femminile. Lo scorso anno si è ridotto il numero di imprese commerciali e agricole guidate da donne – settori in cui le imprese femminili sono più numerose – mentre continuano ad aumentare le attività a trazione femminile in altri due comparti già fortemente caratterizzati dalla presenza di imprenditrici: le Altre attività dei servizi (oltre 2mila le imprese in più), al cui interno la componente più importante è quella della cura della persona, e il turismo (quasi 2mila in più le imprese femminili dell’alloggio e ristorazione). Ma l’esercito delle donne d’impresa allarga sempre di più le proprie maglie anche in settori tradizionalmente legati alla presenza maschile: quello delle Attività professionali, scientifiche e tecniche (quasi 1.500 imprese femminili in più), il Noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (+1.453) e le Attività immobiliari (+1.004).

Anche la diffusione delle imprenditrici straniere nel 2018 è in crescita, soprattutto in Lombardia (quasi mille in più), nel Lazio (circa 700 in più) e in Emilia Romagna (quasi 500 in più). In tutte le regioni italiane, ad eccezione della Sicilia, comunque, si registrano aumenti delle attività guidate da donne non di origine italiana. Le 145mila attività femminili di straniere rappresentano il 24% delle imprese guidate da stranieri in Italia e sono numerose soprattutto nel commercio e nel turismo. Rispetto allo stock del 2017, i saldi più elevati si registrano nelle Attività di alloggio e ristorazione (+854), nelle Altre attività dei servizi (+772) e nel Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (+467).

Imprese totali e femminili, tasso di femminilizzazione, saldo e var. % rispetto a dicembre 2017 per regioni

Dati al 31 dicembre 2018

  Imprese totali Imprese femminili Tasso di femminilizzazione Saldo imprese femminili 2017_2018 Var. % imprese femminili 2017_2018
ABRUZZO 148.859 38.509 25,87% 143 0,37%  
BASILICATA 60.396 16.137 26,72% -26 -0,16%  
CALABRIA 187.083 43.966 23,50% 245 0,56%  
CAMPANIA 593.260 136.257 22,97% 1.417 1,05%  
EMILIA ROMAGNA 454.338 93.948 20,68% -112 -0,12%  
FRIULI-VENEZIA GIULIA 102.635 23.043 22,45% 13 0,06%  
LAZIO 657.855 145.156 22,07% 1.898 1,32%  
LIGURIA 163.084 36.053 22,11% 17 0,05%  
LOMBARDIA 961.301 179.399 18,66% 1.380 0,78%  
MARCHE 170.194 39.124 22,99% -181 -0,46%  
MOLISE 35.599 9.892 27,79% -57 -0,57%  
PIEMONTE 432.583 97.137 22,46% -441 -0,45%  
PUGLIA 381.363 88.103 23,10% 307 0,35%  
SARDEGNA 169.785 38.709 22,80% 95 0,25%  
SICILIA 464.784 113.452 24,41% 982 0,87%  
TOSCANA 413.822 95.553 23,09% 25 0,03%  
TRENTINO – ALTO ADIGE 109.298 19.441 17,79% 49 0,25%  
UMBRIA 94.340 23.503 24,91% 3 0,01%  
VALLE D’AOSTA 12.357 2.931 23,72% 24 0,83%  
VENETO 486.736 97.046 19,94% 211 0,22%  
Totale 6.099.672 1.337.359 21,93% 5.992 0,45%  

Fonte: Osservatorio Imprenditoria Femminile, Unioncamere – InfoCamere

 

 

Imprese totali e femminili, tasso di femminilizzazione, saldo e var. % rispetto a dicembre 2017 per settore

Dati al 31 dicembre 2018

Settore Imprese totali Imprese femminili Tasso di femminilizzazione Saldo imprese femminili  2017_2018 Var. % imprese femminili  2017_2018
A Agricoltura, silvicoltura pesca 750.115 214.052 28,54% -1.957 -0,91%
B Estrazione di minerali da cave e miniere 4.180 412 9,86% -12 -2,83%
C Attività manifatturiere 564.233 96.045 17,02% -477 -0,49%
D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz… 12.657 1.239 9,79% 56 4,73%
E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d… 11.695 1.472 12,59% 21 1,45%
F Costruzioni 830.531 53.276 6,41% 175 0,33%
G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut… 1.531.602 360.431 23,53% -4.798 -1,31%
H Trasporto e magazzinaggio 168.671 17.394 10,31% 163 0,95%
I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 451.408 132.581 29,37% 1.960 1,50%
J Servizi di informazione e comunicazione 137.328 25.154 18,32% 522 2,12%
K Attività finanziarie e assicurative 125.844 26.960 21,42% 159 0,59%
L Attività immobiliari 288.622 59.669 20,67% 1.004 1,71%
M Attività professionali, scientifiche e tecniche 212.154 39.267 18,51% 1.480 3,92%
N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp… 201.369 52.811 26,23% 1.453 2,83%
P Istruzione 30.863 9.336 30,25% 371 4,14%
Q Sanità e assistenza sociale 43.283 16.350 37,77% 639 4,07%
R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e diver… 77.024 18.066 23,46% 204 1,14%
S Altre attività di servizi 244.157 124.185 50,86% 2.103 1,72%
Altri settori 413.936 88.659 21,42% 2.926 3,41%
Totale 6.099.672 1.337.359 21,93% 5.992 0,45%

Fonte: Osservatorio Imprenditoria Femminile, Unioncamere – InfoCamere

 

Imprese di stranieri, imprese di straniere, tasso di femminilizzazione, saldo e var. % rispetto a dicembre 2017 per regioni

Dati al 31 dicembre 2018

  Imprese di stranieri Imprese di straniere Tasso di femminilizzazione Saldo imprese di straniere 2017_2018 Var. % imprese di straniere 2017_2018
ABRUZZO 14.113 4.465 31,64% 119 2,74%
BASILICATA 2.169 750 34,58% 3 0,40%
CALABRIA 14.893 3.797 25,50% 22 0,58%
CAMPANIA 45.809 10.685 23,33% 415 4,04%
EMILIA ROMAGNA 53.046 12.178 22,96% 488 4,17%
FRIULI-VENEZIA GIULIA 12.061 3.133 25,98% 70 2,29%
LAZIO 79.845 17.742 22,22% 690 4,05%
LIGURIA 21.089 4.107 19,47% 157 3,97%
LOMBARDIA 116.784 25.133 21,52% 944 3,90%
MARCHE 16.293 4.528 27,79% 127 2,89%
MOLISE 2.193 781 35,61% 13 1,69%
PIEMONTE 43.742 10.341 23,64% 348 3,48%
PUGLIA 19.321 5.115 26,47% 149 3,00%
SARDEGNA 10.452 2.498 23,90% 69 2,84%
SICILIA 27.375 7.807 28,52% -18 -0,23%
TOSCANA 56.438 15.197 26,93% 477 3,24%
TRENTINO – ALTO ADIGE 7.485 1.753 23,42% 49 2,88%
UMBRIA 8.391 2.376 28,32% 58 2,50%
VALLE D’AOSTA 705 195 27,66% 14 7,73%
VENETO 49.976 12.087 24,19% 377 3,22%
Totale 602.180 144.668 24,02% 4.571 3,26%

Fonte: Osservatorio Imprenditoria Femminile, Unioncamere – InfoCamere

 

Imprese di stranieri, imprese di straniere, tasso di femminilizzazione, saldo e var. % rispetto a 31 dicembre 2017 per settore

Dati al 31 dicembre 2018

  Imprese di stranieri Imprese di straniere Tasso di femminilizzazione Saldo imprese di straniere 2017_2018 Var. % imprese di straniere 2017_2018
A Agricoltura, silvicoltura pesca 16.677 7.501 44,98% 208 2,85%
B Estrazione di minerali da cave e miniere 38 7 18,42% 1 16,67%
C Attività manifatturiere 46.941 15.938 33,95% 364 2,34%
D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz… 303 57 18,81% 4 7,55%
E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione d… 477 124 26,00% 4 3,33%
F Costruzioni 135.070 7.008 5,19% 148 2,16%
G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di aut… 211.249 48.157 22,80% 403 0,84%
H Trasporto e magazzinaggio 13.319 2.007 15,07% 47 2,40%
I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 48.784 18.159 37,22% 854 4,93%
J Servizi di informazione e comunicazione 8.010 2.137 26,68% 35 1,67%
K Attività finanziarie e assicurative 2.848 1.114 39,12% 28 2,58%
L Attività immobiliari 6.143 2.315 37,69% 180 8,43%
M Attività professionali, scientifiche e tecniche 10.812 3.486 32,24% 197 5,99%
N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imp… 34.225 9.314 27,21% 467 5,28%
P Istruzione 1.373 699 50,91% 52 8,04%
Q Sanità e assistenza sociale 1.528 956 62,57% 66 7,42%
R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e diver… 3.972 1.557 39,20% 75 5,06%
S Altre attività di servizi 22.556 12.920 57,28% 772 6,35%
Altri settori 37.855 11.212 29,62% 666 6,32%
Totale 602.180 144.668 24,02% 4.571 3,26%

Fonte: Osservatorio Imprenditoria Femminile, Unioncamere – InfoCamere

 

Imprese totali e femminili, tasso di femminilizzazione

Dati al 31 dicembre 2018

Provincia Imprese totali Imprese femminili Tasso di femminilizzazione Provincia Imprese totali Imprese femminili Tasso di femminilizzazione
AGRIGENTO 40.315 10.205 25,31% MESSINA 61.557 14.397 23,39%
ALESSANDRIA 42.804 9.984 23,32% MILANO 382.079 64.189 16,80%
ANCONA 45.909 10.779 23,48% MODENA 73.016 15.356 21,03%
AOSTA 12.357 2.931 23,72% MONZA E BRIANZA 74.096 13.226 17,85%
AREZZO 37.549 8.899 23,70% NAPOLI 298.467 61.145 20,49%
ASCOLI PICENO 24.879 5.776 23,22% NOVARA 30.294 6.827 22,54%
ASTI 23.513 5.403 22,98% NUORO 29.379 7.165 24,39%
AVELLINO 44.564 13.302 29,85% ORISTANO 14.336 3.102 21,64%
BARI 148.416 31.672 21,34% PADOVA 98.700 19.460 19,72%
BELLUNO 15.390 3.163 20,55% PALERMO 97.221 23.160 23,82%
BENEVENTO 35.704 10.766 30,15% PARMA 45.927 9.286 20,22%
BERGAMO 95.085 18.781 19,75% PAVIA 46.855 10.228 21,83%
BIELLA 17.763 3.675 20,69% PERUGIA 72.641 17.722 24,40%
BOLOGNA 95.387 19.831 20,79% PESARO E URBINO 39.861 8.652 21,71%
BOLZANO 58.454 10.312 17,64% PESCARA 37.414 8.877 23,73%
BRESCIA 118.469 23.903 20,18% PIACENZA 29.421 6.361 21,62%
BRINDISI 37.029 8.475 22,89% PISA 43.949 9.753 22,19%
CAGLIARI 70.250 15.878 22,60% PISTOIA 32.741 7.313 22,34%
CALTANISSETTA 25.551 6.085 23,82% PORDENONE 26.192 5.709 21,80%
CAMPOBASSO 26.316 7.328 27,85% POTENZA 38.459 10.557 27,45%
CASERTA 94.014 22.855 24,31% PRATO 33.351 8.141 24,41%
CATANIA 102.611 24.493 23,87% RAGUSA 36.823 8.672 23,55%
CATANZARO 34.266 7.893 23,03% RAVENNA 39.109 8.084 20,67%
CHIETI 45.038 12.924 28,70% REGGIO DI CALABRIA 52.989 12.786 24,13%
COMO 47.863 9.101 19,01% REGGIO EMILIA 54.539 10.009 18,35%
COSENZA 68.361 16.049 23,48% RIETI 15.236 4.125 27,07%
CREMONA 29.322 5.928 20,22% RIMINI 39.539 8.408 21,27%
CROTONE 17.813 4.164 23,38% ROMA 498.772 102.291 20,51%
CUNEO 68.119 15.462 22,70% ROVIGO 27.072 6.458 23,85%
ENNA 14.932 4.169 27,92% SALERNO 120.511 28.189 23,39%
FERMO 20.803 4.872 23,42% SASSARI 55.820 12.564 22,51%
FERRARA 35.135 8.055 22,93% SAVONA 30.088 7.457 24,78%
FIRENZE 110.283 23.365 21,19% SIENA 28.452 6.934 24,37%
FOGGIA 72.615 18.850 25,96% SIRACUSA 38.636 10.044 26,00%
FORLI’ – CESENA 42.265 8.558 20,25% SONDRIO 14.814 3.496 23,60%
FROSINONE 48.222 13.542 28,08% TARANTO 49.554 12.603 25,43%
GENOVA 86.012 17.117 19,90% TERAMO 36.180 9.142 25,27%
GORIZIA 10.309 2.362 22,91% TERNI 21.699 5.781 26,64%
GROSSETO 29.251 7.992 27,32% TORINO 220.902 49.165 22,26%
IMPERIA 25.957 6.061 23,35% TRAPANI 47.138 12.227 25,94%
ISERNIA 9.283 2.564 27,62% TRENTO 50.844 9.129 17,95%
LA SPEZIA 21.027 5.418 25,77% TREVISO 88.461 17.317 19,58%
L’AQUILA 30.227 7.566 25,03% TRIESTE 16.150 3.606 22,33%
LATINA 57.661 14.735 25,55% UDINE 49.984 11.366 22,74%
LECCE 73.749 16.503 22,38% VARESE 69.867 14.106 20,19%
LECCO 25.945 5.005 19,29% VENEZIA 77.449 15.401 19,89%
LIVORNO 32.789 8.339 25,43% VERBANIA 13.076 2.974 22,74%
LODI 16.709 3.179 19,03% VERCELLI 16.112 3.647 22,64%
LUCCA 42.881 9.593 22,37% VERONA 96.514 19.265 19,96%
MACERATA 38.742 9.045 23,35% VIBO VALENTIA 13.654 3.074 22,51%
MANTOVA 40.197 8.257 20,54% VICENZA 83.150 15.982 19,22%
MASSA CARRARA 22.576 5.224 23,14% VITERBO 37.964 10.463 27,56%
MATERA 21.937 5.580 25,44% Totale 6.099.672 1.337.359 21,93%

Fonte: Osservatorio Imprenditoria Femminile, Unioncamere – InfoCamere

 

3 pensieri riguardo “L’imprenditoria femminile nella Tuscia consolida le proprie posizioni

  • 13 Giugno 2019 in 7:28
    Permalink

    I just want to tell you that I am just beginner to weblog and honestly savored you’re web blog. Most likely I’m want to bookmark your blog post . You certainly come with perfect articles and reviews. Thanks a lot for sharing with us your website.

    Risposta
  • 16 Giugno 2019 in 20:53
    Permalink

    When I originally commented I clicked the -Notify me when new comments are added- checkbox and now when a comment is added I get four emails sticking with the same comment. Could there be in any manner you are able to remove me from that service? Thanks!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *