Festa della donna a Viterbo Sotterranea, visite guidate e tour emozionali

loading...

NewTuscia – VITERBO – In occasione della festa della donna Viterbo Sotterranea ha preparato una giornata tutta al femminile.

Venerdì 8 marzo il gentil sesso avrà la possibilità di effettuare una speciale visita guidata negli affascinanti spazi che si snodano sotto il centro storico della Città etrusca, nel cuore dell’attuale Viterbo.

Lo staff di Tesori d’ Etruria accompagnerà tutte le ospiti illustrando storia e aneddoti su questo magico mondo composto da cunicoli scavati nella roccia, risalenti al periodo etrusco e medioevale.

Per la festa della donna sarà aperto al pubblico anche lo spettacolare percorso sotterraneo di Via Chigi, ambienti di grande suggestione che ammaliano il visitatore.

Il percorso inizia con una esposizione, unica nel suo genere, dove sono raccolte foto spettacolari della Viterbo di fine ottocento con una selezione fotografica dell’archivio di Valerio Giulianelli, scattate all’epoca a Viterbo dal fotografo e filantropo Ing. Lorenzo Tedeschi.
Il percorso sotterraneo emoziona e stupisce i visitatori non solo per la grandezza degli spazi, ma anche per la suggestione che gli stessi evocano grazie alla loro antica storia.
Dai cunicoli etruschi a quelli medioevali, dai rifugi della seconda guerra mondiale allo “studiolo” realizzato all’epoca dai tombaroli, dai “butti” medioevali alle antiche condotte idriche etrusche, fino ad arrivare in un ambiente di grande fascino: il più antico luogo di culto, sotterraneo, del centro storico di Viterbo.

L’ingresso alla Viterbo Sotterranea si trova in Piazza della Morte, fra il quartiere medievale di San Pellegrino e la Cattedrale.

E’ possibile scegliere tra i 2 percorsi di Viterbo Sotterranea: quello di mezz’ora (con orario continuato) e non occorre la prenotazione, e quello di un’ora (con prenotazione).

Per il giorno della Festa della Donna Tesori d’Etruria propone anche, (prenotando allo 0761220851- 3388618856) speciali tour medievali alla scoperta del centro storico di Viterbo, incentrati su alcune delle figure femminili che hanno caratterizzato la storia della città. Donne protagoniste di passioni, intrighi, storie d’amore e di potere: da Giulia Farnese a Santa Giacinta Marescotti fino alla bella Galiana.