Aziende e-commerce: a Terni il 20% in più ogni anno

NewTuscia – TERNI – Non esistono solo Amazon, Zalando, Booking, Alibaba o e-Bay. In Umbria ci sono anche piccole e medie imprese che hanno abbracciato il marketplace più ambito è cioè quello via internet.

Alla fine del 2018 sono 284 le imprese che in Umbria operano nel commercio e hanno alzato le loro saracinesche virtuali sul web.

Cresciute negli ultimi anni ma non esplose, se si considera che rispetto a dieci anni fa sono 185 in più, pari ad una crescita media annua del 18,7%.

In dettaglio. A Terni sono 78 le imprese che al 31 dicembre 2018 risultano operanti nell’e-commerce, 206 a Perugia.

Terni cresce a livello relativo ad un ritmo lievemente superiore rispetto al resto della regione (+20% la variazione media annua rispetto al 18,2% registrato dalle imprese del capoluogo) ma in termini assoluti Perugia segna dal 2009 al 2018 + 133 imprese, Terni +52.

Nel resto del Paese le regioni a più alta crescita sono state Lombardia, Campania e Lazio (rispettivamente +2.634, +2.018 e +1.555 unità), in termini relativi quelle che sono cresciute a ritmo più sostenuto sono state Campania, Abruzzo e Calabria (tutte oltre la media del 35% all’anno), seguite da Puglia, Basilicata e Sicilia con aumenti medi superiori al 25% in ciascuno dei dieci anni considerati.

Il ritratto del fenomeno emerge dai dati elaborati da InfoCamere e dall’Ufficio Informazione Economica della Camera di Commercio di Terni -sulla base del Registro delle imprese – e certifica come il ‘boom’ delle imprese di vendita via internet (circa 14mila imprese in più in dieci anni a livello nazionale) sia a stento riuscito a compensare la contrazione di operatori che, nello stesso periodo, ha caratterizzato l’intero settore del commercio al dettaglio (diminuito di oltre 16mila unità). Le imprese che a Terni vendono on line si muovo trasversalmente rispetto alla gamma di prodotti. Si va dall’abbigliamento ai cosmetici, dall’arredamento e design agli articoli per bambini, libri, biciclette, food.

Se tra il 2009 e il 2018 le imprese della vendita al dettaglio attraverso internet sono aumentate di 52 unità a Terni, nello stesso periodo, l’insieme del settore del commercio al dettaglio ha “perso” 147 imprese, passando dalle 3.263 del 2009 alle 3.116 del 2018.

“Complice la crisi economica e la conseguente contrazione dei consumi che hanno modificato le abitudini di spesa, il commercio on line negli ultimi anni è cresciuto ad un ritmo piuttosto sostenuto – sottolinea il Segretario generale della Camera di Commercio di Terni , Giuliana Piandoro – ma molte sono le opportunità del web che  i nostri imprenditori non hanno ancora colto”. “Entro il mese di luglio tornerà per le imprese il bando voucher digitali, contributi a fondo perduto per formazione, consulenza o investimenti rivolti a tutte le aziende che vogliono crescere nelle loro competenze digitali, ovviamente compresi anche i sistemi di e-commerce”. “Nell’ultima edizione diverse sono state le aziende che hanno risposto al bando, ma molte di più avrebbero potuto cogliere questa preziosa opportunità – conclude Piandoro –  certo è che ci troviamo di fronte ad una rivoluzione che sta investendo i nostri sistemi imprenditoriali e come per ogni cambiamento epocale occorrono tempi medio lunghi per essere assorbiti”.

COMMERCIO AL DETTAGLIO DI QUALSIASI TIPO DI PRODOTTO EFFETTUATO VIA INTERNET

Distribuzione provinciale delle imprese registrate al 31 dicembre 2018 / 2009

Graduatoria per variazione % media annua nel periodo

Provincia 2018 Variazione 2018-2009 Var. % media annua
TERNI 78 52 20,0%
PERUGIA 206 133 18,2%
UMBRIA      
ITALIA 20.100 14.167 23,9%

Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese

COMMERCIO AL DETTAGLIO DI QUALSIASI TIPO DI PRODOTTO EFFETTUATO VIA INTERNET

Distribuzione regionale delle imprese registrate al 31 dicembre 2018 e 2009

Valori assoluti e percentuali

Regione ANNO

2018

Variazione assoluta

 2018-2009

Var. % media annua
ABRUZZO 530 418 37,3%
BASILICATA 141 108 32,7%
CALABRIA 480 378 37,1%
CAMPANIA 2.547 2.018 38,1%
EMILIA ROMAGNA 1.474 1.005 21,4%
FRIULI-VENEZIA GIULIA 319 168 11,1%
LAZIO 2.316 1.555 20,4%
LIGURIA 356 219 16,0%
LOMBARDIA 3.727 2.634 24,1%
MARCHE 609 429 23,8%
MOLISE 70 45 18,0%
PIEMONTE 1.410 913 18,4%
PUGLIA 1.263 977 34,2%
SARDEGNA 304 172 13,0%
SICILIA 1.235 900 26,9%
TOSCANA 1.322 882 20,0%
TRENTINO – ALTO ADIGE 299 183 15,8%
UMBRIA               284 185 18,7%
VALLE D’AOSTA 22 5 2,9%
VENETO 1.392 973 23,2%
ITALIA 20.100 14.167 23,9%

 

CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. di TERNI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *