Arriva la risposta del Riesame: Giuseppe Trovato rimarrà in carcere

loading...

di Serena Biancherini

NewTuscia – VITERBO – Con l’arrivo della risposta del Riesame crollano le speranze di Giuseppe Trovato e della sua compagna “Sofia” di ottenere una revoca delle misure cautelari. In quattro giorni il Tribunale della libertà ha emesso il verdetto di non concedere la scarcerazione, per loro come per gli altri coimputati che nei giorni scorsi hanno tentato il ricorso: rimarranno agli arresti tutti e dodici, ognuno nel rispettivo carcere.

A nulla è valso l’appello della difesa incentrato sull’inutilizzabilità delle intercettazioni e della mancanza di prove incontrovertibili che quella di Trovato e Rebeshi fosse un’associazione di stampo mafioso, ma il tribunale mantiene la linea dura.

Le oltre 700 pagine di ordinanza di custodia cautelare del Gip Flavia Costantini contengono una serie di riscontri di violenze e intimidazioni ai danni di locali e attività commerciali e che vanno dalle vetrine in frantumi all’invio minaccioso di teste di maiale spiccate dal resto del corpo, senza dimenticarsi delle auto date alle fiamme.