Crolli nel palazzo in via C. La Fontaine, Lina Delle Monache (Capogruppo Impegno Comune): “Commercianti lasciati allo sbaraglio”

loading...

NewTuscia – VITERBO – E’ notizia di questi giorni del secondo crollo riguardante l’edificio di Via Cardinal La Fontaine, che si è aggiunto a quello del 18 dicembre scorso, a causa del quale è stata interdetta la circolazione.

I primi di gennaio ho depositato e protocollato un’interrogazione rivolta al Sindaco per avere contezza della situazione, in cui, tra le diverse richieste, una in particolare riguarda le attività commerciali della zona che hanno fortemente risentito della chiusura della strada interessata dal crollo.

Ci tengo a ribadire la richiesta di prevedere in sede di bilancio la possibilità di agevolazioni fiscali e/o di altra natura di competenza comunale per tutti i commercianti che dimostrino di aver subito considerevoli perdite economiche a causa dell’interdizione al traffico della zona.

Sono più del 50% dei normali ricavi le perdite subite da coloro che possiedono un’attività commerciale. Sono passati più di due mesi senza che nulla sia accaduto, lasciando di fatto la situazione in una condizione di precarietà che, a causa dei nuovi crolli, sta ulteriormente peggiorando.

E’ importante non solo intervenire il prima possibile ma assicurare anche nel frattempo il necessario aiuto a chi, nell’intento solo di fare il proprio lavoro, rimane sempre più penalizzato.

Lina delle Monache
Capogruppo Impegno Comune