Ama, Uiltrasporti Lazio: che si faccia chiarezza tornando tra la gente

loading...

NewTuscia – ROMA –  “Grazie alla nostra incessante azione di approfondimento nelle ultime settimane ed al lavoro di rete con i lavoratori, abbiamo appreso di un incontro improvviso in Ama tra il direttore generale di Roma Capitale Giampaoletti, l’assessore al bilancio Lemmetti e tutto il personale apicale dell’azienda. Se ciò dovesse corrispondere al vero, ravvisiamo in tale comportamento un chiaro segnale di esclusione dalle decisioni dei lavoratori di Ama e delle loro rappresentanze, che genera incertezza e reitera un clima sfiducia”. A farlo sapere in una nota, il Commissario straordinario, Giancarlo Serafini, e il Coordinatore, Alessandro Bonfigli, della Uiltrasporti Lazio, che proseguono:

“In un momento così delicato, in cui i cittadini e lavoratori di Roma capitale e delle aziende partecipate hanno bisogno di garanzie e di serenità sul futuro, le decisioni prese dall’alto contrastano il ristabilirsi di quel clima di fiducia necessario al rilancio e allo sviluppo di Ama. Come più volte rimarcato dalla Uiltrasporti Lazio, il rispetto e la valorizzazione dei lavoratori sono le condizioni necessarie per modernizzare e trasformare Ama in un gestore unico dello intero ciclo dei rifiuti nell’ottica di sviluppo di una green economy circolare, adeguata ad una capitale europea. Oltre e prima delle cose ci sono le persone, iniziamo a far chiarezza tornando tra la gente”.