La Regione delle Opportunità, negli Spazi Attivi della Regione Lazio due appuntamenti al mese sui bandi per le imprese

A Viterbo il primo appuntamento è il 21 febbraio con un Focus su Credito e Garanzie.

 Al via una nuova iniziativa per dare risposte concrete sul mondo imprenditoriale e offrire informazioni sulle opportunità della programmazione regionale, nazionale e comunitaria.

NewTuscia – VITERBO – Gli Spazi Attivi della Regione Lazio presentano “La Regione delle opportunità”, per offrire informazioni a 360 gradi sulle opportunità di finanziamento e sui contributi e incentivi pubblici a sostegno di imprese, liberi professionisti, startup e per l’avvio di nuove attività.

 Si tratta del primo servizio di orientamento diffuso su tutto il territorio del Lazio non solo sui bandi regionali, ma anche sulle opportunità europee della rete Enterprise Europe Network – Horizon 2020, Europa Creativa, Life, Europeaid – e nazionali (come ad esempio, i programmi di riconversione e il credito d’imposta).

Gli incontri, gratuiti e della durata di 3 ore, sono rivolti a enti, associazioni di categoria, imprese, startup e a tutti i cittadini interessati a conoscere gli avvisi, le agevolazioni e i bandi legati al mondo imprenditoriale.

Gli appuntamenti si terranno negli Spazi Attivi di: Roma Casilina, Roma Tecnopolo, Bracciano, Civitavecchia, Colleferro, Ferentino, Latina, Rieti, Viterbo, Zagarolo e si concentreranno su 5 argomenti specifici (Focus):

1)      cultura e creatività, un vero e proprio “pacchetto cultura” con tre bandi rivolti agli enti locali che vogliono rafforzare le biblioteche e i musei del proprio territorio, alle imprese che vogliono scommettere sulla cultura e alle startup creative;

2)      startup, spinoff di ricerca e venture capital, misure specifiche di venture capital e di contributi per il sostegno della nuova imprenditoria nei settori alto contenuto tecnologico;

3)      credito e garanzie, finanziamenti agevolati destinati a cooperative, a botteghe storiche, a strutture ricettive, nonché al miglioramento dell’efficienza energetica in collaborazione con Artigiancassa;

4)      accordo programma Frosinone, verranno illustrati in collaborazione con Invitalia gli interventi di riconversione industriale finalizzati al rilancio dell’area del frusinate;

5)      sostegno imprese del cratere sismico, un pacchetto di finanziamenti e incentivi regionali e nazionali volti a sostenere le imprese esistenti e a stimolare nuove iniziative economiche per la ripresa delle aree colpite dal sisma del 2016.

“L’obiettivo di «La Regione delle opportunità» è molto semplice. Far conoscere le possibilità che la Regione apre alle imprese e dare loro una mano per coglierle – ha dichiarato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella – Chi conosce il Lazio sa che ci sono grandi potenzialità e che spesso queste sono lontane dal ‘centro’. Da qui questa iniziativa che apre i dieci Spazi Attivi regionali, da Bracciano a Latina, da Rieti a Colleferro, da Viterbo a Ferentino, a Zagarolo e a Civitavecchia, oltre a Roma, alle imprese. Da ora in avanti ci sarà sempre più «vicinanza» e sono convinto che questo porterà più progetti ad avvicinarsi alle risorse: regionali ed europee. Ma non è solo questione di fondi, sono molto convinto passi anche da questo nuovo approccio il senso di un’amministrazione per l’impresa. Buon lavoro a tutti gli Spazio Attivo e le imprese, quindi”.

“Sono numerosi i bandi che si rivolgono a chi fa impresa nel Lazio – ha sottolineato il presidente di Lazio Innova, Paolo Orneli – Esistono contributi e finanziamenti adatti a chiunque: dalle piccole e medie imprese, alle startup, alle piccole realtà artigiane, fino ad arrivare ai liberi professionisti. Ecco perché Lazio Innova, su indicazione della Regione Lazio, ha dato vita a un nuovo servizio di orientamento sulle opportunità disponibili a livello regionale, nazionale e comunitario che fornisca, al contempo, indicazioni sulle corrette modalità di presentazione delle domande e sulle tempistiche da seguire”.

Gli Spazi Attivi sono i perni della rete d’innovazione della Regione Lazio. Ospitano aree per la condivisione di idee e progetti, come il Talent Working, i FabLab, per far avvicinare le scuole e le imprese alle tecnologie digitali e i Laboratori per l’incubazione di startup. Sono, inoltre, luoghi che offrono informazioni sulle attività e sulle opportunità della Regione Lazio.

 A Viterbo il primo appuntamento è il 21 febbraio, con un Focus su Credito e Garanzie. Il 7 marzo si parlerà, inoltre, di Cultura e Creatività, mentre il 21 marzo di Startup, Spinoff di Ricerca e Venture Capital.

Il calendario completo con gli appuntamenti su tutto il territorio regionale è su www.lazioinnova.it/news/la-regione-delle-opportunita

Per partecipare al percorso di orientamento, occorre iscriversi selezionando la data con il relativo Focus di interesse. Per maggiori informazioni www.lazioinnova.it