Mafia. Né sottovalutazione né sottomissione, la risposta ferma e unanime del PD di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – I lavori della direzione sono stati coordinati dalla Segretaria dell’Unione comunale che ha ribadito come il dibattito di questo pomeriggio ha l’obiettivo di capire quali iniziative in termini di partecipazione e informazione sul contrasto alla criminalità organizzata il Partito Democratico può dare, partendo da campagne di sensibilizzazione con le scuole sul tema e cercando di avvicinare sempre più i giovani alle istituzioni.

Il Segretario regionale Sen. Bruno Astorre che ha partecipato ai lavori ha sottolineato l’importanza dell’azione corale della città, il lavoro svolto dal gruppo in consiglio comunale circa la convocazione del consiglio straordinario aperto promosso dal gruppo del PD, “ davanti a fenomeni come quelli che sono accaduti nel territorio viterbese è opportuno che le istituzioni tutte e in sinergia lavorino su due fronti: occupazione e accesso al credito”. Afferma il Segretario.

La direzione ha espresso il proprio apprezzamento per la presenza del Senatore Astorre su un tema di questa delicatezza, evidenziando come la sua prima uscita a Viterbo da neo segretario sia in questa circostanza.

Il capogruppo del PD in Consiglio comunale ha sottolineato il lavoro promosso dal gruppo, condiviso da tutta l’opposizione, per arrivare a convocare per il 15 febbraio un consiglio straordinario aperto sulla legalità, perché la risposta unanime contro ogni forma di criminalità organizzata può venire soltanto dalla sede istituzionale, il Consiglio comunale, con una voce unanime. Mai  sottovalutare i fatti, la città di Viterbo non si sottomette, i giovani viterbesi non si sottomettono, gli imprenditori viterbesi non si sottomettono, le istituzioni non si sottomettono.

 “Ricorrono i cento anni dall’appello dei Liberi e Forti di Don Luigi Sturzo, noi abbiamo il dovere come istituzioni di dire che siamo liberi dai finti forti. “ conclude la capogruppo Dem.

 

Unione comunale PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *