Campionato Regionale di Promozione (Girone A). Ventiduesima giornata

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Riceviamo e pubblichiamo.

Polisportiva Vigor Acquapendente – SSD Atletico Ladispoli srl           2-1

(PRIMO TEMPO 0 – 1)

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Calzà, Fanelli (15° st Frosinini), Avola, Ricci (15° st Finocchi), Nuccioni, Bellacima, Broccatelli, Colonnelli, Isla Cacciavillani, Zagarella (15° st Di Giacomo), Verri (43° st Coccetti)

A DISPOSIZIONE: Perri, Mecci, Bartoccini

ALLENATORE: Fatone

SSD ATLETICO LADISPOLI srl: Filippi, Puppo, Mitu, Pulcini, Proietti, Traorè, Mbadinga (6° st D’Ascanio), Cardoni, Civero (35° Christian Neto),, Giustini, Desimio (24° st Iacono)

A DISPOSIZIONE: Pescetelli, Carastro, Lucarini

ALLENATORE: Giuseppe Neto

ARBITRO: Daniele Aronna di Roma I coadiuvato dagli assistenti di linea Nunzio Grasso e Luca Passeri di Roma I

MARCATORI: 10° pt Mbadinga (SAL), 17° st Verri (PVA), 29° st Isla Cacciavillani (PVA)

NOTE: Ammoniti 31° pt Giustini (SAL), 33° Traorè (SAL),   35° pt Ricci (PVA), 45° st Bellacima (PVA)

La Vigor si mantiene saldamente in corsa per l’obiettivo play-off. Contro una squadra giovane e con tanta birra nelle gambe almeno per un tempo, arrivano tre punti attraverso un percorso calcisticamente parlando comunque tortuoso. Subita la rete di Mbadinga seppur creando nel primo tempo sei premesse goal (in cattedra Isla Cacciavillani, Broccatelli, Zagarella) i viterbesi non dimostrano schiacciante superiorità. Tutt’altra musica nella ripresa quando gli ospiti perdono freschezza ed equilibrio tattico. Le due reti punti apicali assedio: 17° rete di Verri (intelligente sponda di Isla Cacciavillani) e dodici minuti dopo lo stesso bomber sudamericano. Ad ingioiellare la prestazione le giocate di Broccatelli, Nuccioni, Frosinini. Per gli ospiti solo un acuto all’ultimo minuto: tiro alto di Giustini.

IL DOPOPARTITA: Vittoria con tiratina di orecchie alla squadra da parte di Mister Riccardo Fatone “Già dopo la vittoria sul campo di gioco del Gallese ero stato chiaro con i miei ragazzi”, sottolinea, “strigliandoli a dover approcciare in maniera giusta la gara perché avremmo avuto di fronte una formazione che stà vivendo un buon momento. Parole purtroppo al vento ed inascoltate per almeno quarantacinque minuti. Perché siamo andati sotto in maniera ingenua per una squadra che culla ambizioni come la nostra. La seconda strigliata avvenuta dal termine della prima frazione di gioco ha fortunatamente dato i risultati sperati. Con coraggio e voglia abbiamo ribaltato la gara. Rendendo felice una giornata da cui onestamente, conoscendo le individuali caratteristiche, mi aspettavo dai ragazzo molto ma molto di più”.

Giordano Sugaroni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *