Pallacanestro. Il Virus torna a colpire

NewTuscia – SORIANO NEL CIMINO – Dopo due battute d’arresto coincise con le sconfitte con Città di Castello e Leoni Altotevere, come ogni altro Virus che si rispetti, la compagine cimina è tornata a fare la voce grossa proprio nella settimana in cui mezza italia è a letto con l’influenza. E’ così che nel giro di una settimana i ragazzi di Coach Brunetti hanno regolato il quintetto reatino Babadook & Friends tra le mura amiche, al termine di una rocambolesca partita sempre di rincorsa, alla quale per designare un vincitore, è stato necessario un tempo supplementare per far alzare al cielo le mani dei padroni di casa per un soffertissimo 80 78 finale.

Dopo soli cinque giorni i sorianesi erano già di nuovo in campo, questa volta fuori casa, questa volta nel capoluogo umbro, opposti alla Pallacanestro Perugia per cercare la vittoria utile a mantenere la posizione in classifica tra le prime quattro del competitivo Campionato di Promozione Umbra. La mera cronaca della partita non lascerebbe molto spazio a voli pindarici o facili esaltazioni, chi vi scrive avrebbe solo modo di parlarvi di ferri messi a dura prova e di canestri foderati che quasi mai hanno permesso alla palla a spicchi di trovare il fondo della retina. Ma c’è un particolare non di poco conto, che rende, a ben vedere, una partita brutta, una vittoria eroica e, perdonateci la retorica, a tratti epica.

I Soriano Virus si presentavano a Perugia, falcidiati da infortuni ed imprevisti, a giocare la partita in 6 contro 12 avversari in salute dati gli ultimi incoraggianti risultati ottenuti. Cinque giocatori in campo, Coach Brunetti e di fianco il Presidente Catalani, per l’occasione tornato a fare il giocatore vista l’incredibile sfilza di assenze. Una partita d’altri tempi, dove tecnica e tattica lasciano spazio al cuore. Non serve parlare di canestri, rimbalzi, difesa o palle recuperate, bisogna solo alzarsi in piedi ed applaudire chi, contro tutto e tutti, è riuscito a portare a casa questa incredibile vittoria col punteggio di 46 a 42 che dice tutto sull’attenzione e dedizione di questi ragazzi.

“Sulla carta non era una partita impossibile, avessimo avuto il roster al completo probabilmente non avremmo faticato così tanto, ma quando siamo partiti ho guardato negli occhi i ragazzi ed ho capito che l’impresa era possibile…” continua il raggiante Presidente Catalani a fine partita ” io ho provato a dare una mano a questi cinque ragazzi, dando loro minuti di riposo, qualcuno ha terminato la gara zoppicando, altri con una mano gonfia o con un’anca in disordine, io personalmente non penso che domani riuscirò a camminare…. Ma non conta nulla! Non dimenticheremo mai questa serata ed i nomi di questi 5 ragazzi!”

Balestro, Damiani, Rossi, Felici e Pettirossi questi sono stati i protagonisti dell’impresa.

Prossimo appuntamento lunedì 11 febbraio ore 21.15 a Soriano contro l’agguerrito Basket Contigliano.

Pall. Perugia –  Soriano Virus Bk   42 – 46

Parziali:  17 – 12,  10 – 14,  9 – 8,  6 – 12.

Pall. Perugia:    Grande 3, Sartori 4, Bonsignori, Cianetti, Nicolini 8, Morante 4, Rinaudo 4, Monteneri, Roscioli 10, Versiglione, Buchicchio, Tedeschi 9.   Coach: Pennacchi R.

Soriano Virus Bk:     Catalani 3  (8 Rimb.), Felici 12  (17 Rimb. – 2/2 da 3), Damiani (k) 6  (7 Rimb.), Rossi 13  (5 Rec.), Pettirossi 6 (13 Falli sub. – 3 Stopp.), Balestro 6  (16 Rimb).   Coach: Brunetti C.

Arbitri:  Sigg.ri    Morina  e  Antinucci

 

SORIANO VIRUS BASKET