“Quel poeta di Legnano” di Fabrizio J. Fustinoni

NewTuscia – ROMA – E’  uscito  il nuovo romanzo di Fabrizio J.Fustinoni, “Quel poeta di Legnano”, ispirato da una storia vera. Come ogni suo romanzo Fustinoni, ghostwriter di fama nazionale, ambienta la storia a Legnano, cittadina in provincia di Milano che gli ha dato i natali, e cattura il lettore attraverso un racconto intimo che esplora l’ animo umano. Il suo ultimo romanzo rappresenta una storia vissuta e introspettiva, il processo evolutivo dello stesso scrittore che vive e affronta varie situaz ioni, anche difficili e complicate, fino a maturare la consapevolezza di essere una “buona penna”, riprendendo così fiducia in se stesso, nella vita e negli altri. Dopo varie tappe di presentazione del libro in tutta Italia, quella di Roma dello scorso 15 Novembre ha visto la partecipazione dello scrittore e regista italiano Federico Moccia, che fin da subito ha sostenuto Fustinoni in questa sua ultima opera, sposando il progetto e partecipando con stima alla promozione del libro, tra scambi di idee e progetti futuri.

Con uno stile di scrittura innovativo, in questo romanzo Fabrizio J. Fustinoni scava nel profondo dei sentimenti di un uomo per farne uscire una verità inaspettata. Sullo sfondo Legnano ed i luoghi emblematici vissuti dall’autore, luoghi dove i presenti si sono riconosciuti: il bar Morello, il Gallery abbigliamento, la piazza San Magno e la contrada San Magno, che nell’anno critico, vince anche il palio…

Lorenzo ha lasciato la moglie che lo ha tradito con il suo migliore amico, lascia anche il lavoro da correttore di bozze per una casa editrice importante e termina di scrivere il suo primo romanzo. Da questo momento, il suo carattere subisce una metamorfosi e trascorre le notti a scrivere poesie su corpi nudi di donne sconosciute. Perchè vuole tagliare col mondo? E perchè non vuole rivedere la figlia appena nata? Cosa tenta di celare quel poeta di Legnano? Lorenzo nasconde un segreto.

Non abbiamo nessun dubbio: FJF è il nuovo padre assoluto della POP WRITING. I suoi romanzi sono vere e proprie sceneggiature moderne.

(BIAFOX Produzioni Cinematografiche)

FJF è uno scrittore randagio, un lupo solitario fuori dal branco. Sono rimasto letteralmente folgorato dallo stile innovativo impresso nelle sue pagine. FJF è il suo romanzo e per quanto mi riguarda è già antologia della letteratura di una nuova generazione.

 

(S. J. PARKER Editor Egg Corporation Ltd)

Biografia Fabrizio J. Fustinoni

FJF è l’acronimo dello scrittore Fabrizio J. Fustinoni.

Di origini italiane, nato e vissuto a Legnano (MI), Fabrizio ha lavorato in veste di ghostwriter con diverse case editrici e cinematografiche italiane. Il suo esordio risale al 2004, col romanzo FRAMMENTI DI UNA NUVOLA IN VIAGGIO (Ed. Arpanet), vincendo un premio come miglior romanzo emergente.

Successivamente, nel 2008, arriva finalista al BAFF con la sceneggiatura cinematografica VIVO E MORTO (tratta proprio dal suo primo romanzo) per poi intraprendere la carriera di ghostwriter.

È l’autore del libro MAX FORTUNA: L’UOMO CHE HA SCONFITTO LA ROULETTE, da cui è stato tratto un teaser cinematografico interpretato dall’attore Vinicio Marchioni e dell’attrice Dajana Roncione. Oggi, firmando i romanzi FJF, ambienta i suoi racconti proprio nella sua cittadina di origine imprimendo uno stile nuovo, diretto, che sta riscuotendo un buon successo di critica e di pubblico. I suoi romanzi sono “visivi”, come uno sceneggiatura appunto, e rendono dunque la lettura veloce e immediata focalizzandosi sull’impronta emotiva dei personaggi.

Il romanzo QUEL POETA DI LEGNANO rappresenta quindi la svolta artistica di questo scrittore che, dopo 14 anni di attività dietro le quinte, scommette su uno stile completamente nuovo.