Caffeina Incontri, Luigi De Pascalis presenta Il sigillo di Caravaggio

Caravaggio invischiato in un complicato intrigo a causa del suo talento

NewTuscia – VITERBO – Il giovane Caravaggio, arrivato da poco a Roma, comincia a lavorare nella bottega di Cavalier d’Arpino, famosissimo pittore tardo-manierista. Si dedica soprattutto a realizzare nature morte, cosa che detesta, ma il Cavalier d’Arpino, oltre a dipingere, commercia anche in dipinti e la sua bottega ne è piena. Caravaggio adocchia tra i nuovi arrivi una tavoletta di piccolo formato, opera di Hieronymus Bosch. Rappresenta una scena minuziosa e complicata, con alcune figure nude o vestite in modo curioso, immerse in uno strano paesaggio, Caravaggio lo ricopia di nascosto e lo tiene per sé. Quello che non sa è che gli cambierà presto la vita. Sulla tavoletta, infatti, è inciso un segreto preziosissimo, la chiave d’accesso alla Grande Opera alchemica.
E c’è qualcuno disposto a qualunque cosa pur di entrarne in possesso.

Qual è l’enigma nascosto dietro il quadro del pittore visionario?

Vi aspettiamo insieme all’autore venerdi 1 Febbraio alle ore 17.30
Galleria Caffeina, Via Cavour 9 -Viterbo
Ingresso libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *