“Superabile ci ha colpiti, a tratti anche commosso”

NewTuscia – PISA – “SuperAbile ci ha profondamente colpiti, a tratti anche commosso”

La dirigente del Liceo “Franco Russoli” alla presentazione del bando di concorso “La Forza è dentro di te”. Il bando, con annesse le borse di studio, è riservato agli studenti delle classi prime e seconde del Liceo “Franco Russoli” di Pisa e Cascina. Nato nell’ambito del progetto SuperAbile, il concorso è patrocinato dal Comune di Pisa e dall’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili di Pisa, in collaborazione con il Liceo di Via San Frediano 13.

“Un ragazzo fiero del proprio aspetto nonostante i fasulli ideali di bellezza imposti dai social, una persona con la protesi con lo sguardo rivolto non su ciò che gli manca, ma sulle prossime sfide da superare, un ragazzo che sceglie un percorso di studio e lo porta a termine con successo, un uomo una persona che lotta per difendere i più deboli” sono solo alcuni delle tracce da cui gli studenti dell’istituto pisano potranno prendere spunto per i loro elaborati. Anche se molto è lasciato anche alla loro immaginazione ed estro.

“Siamo lieti di informare – afferma Gaetana Zobel – che SuperAbile, il nostro Liceo, l’Associazione ANMIC, di concerto con l’Assessorato alle politiche scolastiche, hanno predisposto un concorso per foto, dipinti e sculture, sul tema della superabilità, al fine di far percepire ai giovani che la forza  per affrontare le difficoltà della vita è interna a ciascun individuo. Ogni studente, grazie alla prima edizione di questo concorso – aggiunge la stessa Dirigente Scolastica del Russoli – potrà liberare la propria fantasia ed esprimere la propria creatività con una foto, un video, un dipinto, una scultura che siano inerenti con le finalità del bando”.

Le opere pervenute saranno consegnate dai docenti referenti entro il primo maggio 2019 ad un’apposita giuria, composta dall’Assessore alle politiche socio-educative e scolastiche del Comune di Pisa, Rosanna Cardia, dalla Presidentessa ANMIC, Annalisa Cecchetti, dalla Dirigente Gaetana Zobel, dagli insegnanti competenti in fotografia, pittura, scultura del Liceo Artistico “F. Russoli” di Pisa e Cascina, dal responsabile del progetto Monica Bacci, dalla prof.ssa Agata Mirabella e da un rappresentante del progetto SuperAbile, i quali valuteranno le opere per la loro attinenza al tema, per la loro originalità e per la padronanza tecnica utilizzata.

La valutazione delle opere avverrà a cura della giuria dal 15 al 20 maggio.

La premiazione si terrà giovedì 23 maggio 2019 alle ore 17:00 presso l’aula Magna del Liceo “F. Russoli” di Pisa.

I tre vincitori  del concorso, uno per ciascuna sezione,  riceveranno un premio in danaro per l’acquisto di materiale didattico, somma stanziata dall’Associazione ANMIC Pisa.

Per ogni categoria saranno premiati un secondo e un terzo classificato che riceveranno un attestato.

Tutte le opere dei vincitori saranno esposte al pubblico, presso i locali della scuola, per la durata di due settimane.

Sul versante dell’iniziativa andata in scena lo scorso 21 gennaio e sull’impatto che la stessa ha avuto sugli studenti pisani, grande soddisfazione è stata espressa dalla DS, Gaetana Zobel.

“Il progetto SuperAbile – sostiene la Dirigente del Liceo Russoli – ha davvero colto nel segno. E’ stata davvero una giornata emozionante. Tutti, insegnanti e alunni, ne siamo stati piacevolmente coinvolti. Tre belle storie di vita. Le testimonianze dirette di Lorenzo Costantini, Chantal Pistelli McClelland e Giulia Sarpero – persone con arti amputati o con malformazioni dalla nascita – hanno colpito profondamente gli studenti di Pisa e Cascina che non solo hanno ascoltato con attenzione e, a tratti commozione, le loro storie personali ma gli interventi acuti e le molte domande rivolte  hanno dimostrato il loro coinvolgimento attivo.

Anche noi docenti siamo stati molto toccati dai loro racconti.

Sono felice che i promotori del progetto abbiano scelto il nostro Istituto – il primo in città – anche perché Chantal nel passato ha frequentato l’istituto d’arte e quindi, come da lei affermato, ritornare nella sua vecchia scuola ha rappresentato un’ulteriore sfida da superare.

Le finalità del progetto quali la promozione all’inclusione sociale, l’attenzione alle politiche dei disabili, il contrasto del fenomeno bullismo – conclude Gaetana Zobel – hanno fatto nascere l’idea di istituire questo concorso in chiave artistica dal titolo con l’intento di far emergere la forza che ogni individuo mette per affrontare le difficoltà della vita. Ringrazio quindi i promotori, il consigliere comunale Alfredo Boldorini, Chantal Pistelli McClelland, gli altri testimonial, il Comune di Pisa nella persona dell’Assessore Rosanna Cardia, il presidente di ANMIC Annalisa Cecchetti, i miei collaboratori dei due plessi più ovviamente gli studenti per questo bel progetto che sta elevando l’offerta formativa del nostro Istituto”.

Liceo “Franco Russoli”
Progetto SuperAbile