Legami inquinamento-disabilità nei bambini: parla il noto pediatra Giovanni Ghirga

NewTuscia – TARQUINIA – Una ricerca pubblicata lo scorso anno sul Journal of Intellectual Disability Research circa uno studio effettuato su 18.000 bambini del Regno Unito ha evidenziato come vivere in aree inquinate aumenti il rischio nei bambini di disabilità intellettuali.

Una simile ricerca fa inevitabilmente riflettere anche sui fattori inquinanti più vicini a noi, specie se ad indicarla é il dott. Giovanni Ghirga, noto e stimato pediatra e medico ISDE, che il 22 novembre scorso ne ha parlato sui suoi canali social. E di nuovo il dott. Ghirga affronterà il tema della correlazione tra patologie infantili ed inquinamento, prendendo ad esempio il case-study di Londra, nel convegno “Ambiente e Salute: lo stato delle cose” previsto per lunedì 4 febbraio dalle 17:30, presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia. Un appuntamento imperdibile, interessante per tutti ma in particolare per chi è genitore.

Nel tempo sono state davvero numerose le informazioni diffuse dal pediatra civitavecchiese, da sempre molto seguito sui social e paladino della divulgazione. Solo negli ultimi mesi, Ghirga ha parlato della correlazione tra l’aumento dei casi di autismo e l’ambiente (oltre che la genetica), della pubertá precoce per via probabilmente delle diossine, delle disabilità intellettuali dei bambini, della maggiore probabilità per gli under 24 che abitano in zone inquinate di contrarre leucemie, linfomi, tumori al testicolo e sarcomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *