Come destreggiarsi tra le tariffe dell’elettricità

NewTuscia – Ormai da qualche anno il panorama della fornitura elettrica è sempre più vasto, in un mercato dell’energia in continua espansione dove si affiancano molti fornitori diversi: per questo risulta fondamentale saper scegliere a quale affidarsi per risparmiare, senza dover rinunciare ad un buon servizio.

A partire da luglio 2020 la fornitura di energia elettrica farà il suo ingresso nel mercato libero e questo significa che, come accade già nel resto d’Europa, anche in Italia ogni consumatore potrà decidere liberamente da quale fornitore acquistare elettricità e gas secondo le tariffe che reputa più convenienti. Questa novità, che si pensava sarebbe stata in auge già dal 2019, ha messo in moto meccanismi di libera concorrenza anche nel nostro paese, dal momento che quasi tutte le aziende hanno già proposto delle tariffe elettricità in linea con i parametri che verranno richiesti.

Attualmente già un consumatore su quattro si rifornisce nel mercato libero e il numero è in continua crescita; questo perché il passaggio verso il nuovo panorama è facile e veloce (avviene di solito entro due mesi), senza interruzioni nella fornitura di elettricità e gas e con praticamente nessuna incombenza, dal momento che sarà il nuovo fornitore a comunicare al vecchio la volontà del cliente di cambiare.

 

Le tariffe dell’elettricità cambiano in base alle fasce orarie

Per poter scegliere con attenzione a quale operatore affidarsi, è importante saper leggere le bollette e conoscere le fasce orarie più convenienti. Esistono varie tipologie di tariffe applicate all’elettricità, che variano in base al momento in cui la si utilizza; il costo solitamente è maggiore di giorno rispetto alla sera, questo per andare incontro alle esigenze dei consumatori che durante le ore diurne sono per lo più fuori casa e rientrano la sera. Ad esempio, quando fare la lavatrice per risparmiare corrente? Oltre alla sera, si risparmia anche nel weekend.

I fornitori distinguono attualmente tre fasce orarie:

F1: è l’orario di punta, che va dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì (escluse le festività nazionali).
F2: è la fascia intermedia, che va dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00 dal lunedì al venerdì, il sabato dalle 7.00 alle 23.00; sono escluse le festività nazionali.
F3: è la fascia oraria più economica, che va dalle dalle 23.00 alle 7.00 dal lunedì al sabato e la domenica e i festivi tutta la giornata.

 

Esiste un’ulteriore distinzione, in base ai consumi rilevati in queste tre fasce:

– F1 – F23 (opzione bioraria): viene applicata alle utenze a uso domestico, prevede la fatturazione dei consumi distinta in due sole fasce: F1 e F23. La fascia F23 comprende tutte le ore incluse nelle fasce F2 e F3.

– F0 (opzione monoraria): è applicata quando il contatore del cliente non è in grado di leggere i consumi per fascia oppure su scelta del cliente. In questo secondo caso, dal momento che non c’è una distinzione in fasce, il prezzo dell’energia resta invariato per tutte le ore del giorno e tutti i giorni della settimana.

 

Scegliere l’operatore più adatto
Avendo a disposizione questi dati, si potranno cercare le tariffe per l’elettricità che più si avvicinano alle nostre esigenze, avendo cura di capire quali sono i momenti in cui abbiamo un consumo di energia maggiore. Se si passa molto tempo in casa durante il giorno ad esempio, si dovrà valutare la luminosità delle stanze, per capire se le luci restano accese diverse ore. Quali sono inoltre le abitudini quotidiane? Ci sono apparecchi che vengono utilizzati in casa e che hanno un abbondante consumo di energia? In tutti questi casi si dovrà decidere se optare per delle tariffe elettricità suddivise per orario o se sarà più conveniente fare una media dei consumi e optare per una monoraria.

Un altro fattore da non sottovalutare è la facilità di gestione del proprio contratto; occorrerà valutare se l’operatore scelto sia o meno in grado di fornire una valida assistenza e se il suo sito è fornito di un’area “fai da te” semplice, intuitiva e funzionale, dove reperire tutte le informazioni utili e gestire senza problemi il proprio contratto.