Allo Spazio Corsaro di Chia “Sant’Antonie lu nemice di lo dimonie” concerto d’attore

loading...

NewTuscia – CHIA – Il progetto Sant’Antonie lu nemice di lo dimonie nasce da un’idea di Davide Marzattinocci, attore e regista teatrale di Metamorfosi Teatro, che da anni segue la pratica del canto nel teatro insieme ad un parallelo interesse per il canto di tradizione.

Il concerto nasce dall’esigenza di aprire al pubblico un lavoro di ricerca sul canto e l’azione dell’attore che Metamorfosi Teatro sta sviluppando. I canti di tradizione e di lotta che compongono il concerto, costituiscono un valore poetico-sociale che non può essere disperso e che, secondo Metamorfosi Teatro, va costantemente rinnovato e diffuso.

Con la cantante e attrice Pamela Sabatini condivide il cantare brani di tradizione, di lotta (per la casa, per i diritti sociali delle fasce più deboli), di migrazione (quella di ieri, degli italiani, per ricordare quella di oggi dai paesi più poveri), canti anarchici.

Canti che vanno dalla metà dell’800 alla prima metà del secolo scorso.

Un repertorio conosciuto ma non troppo dal grande pubblico, scelto per il piacere di poter contribuire a cambiare le cose e allo stesso tempo per continuare a far vivere questi canti che, nonostante la presenza delle tecnologia e del web, ancora possono essere tramandati, come è per loro natura, di voce in voce.

I canti provengono da Lazio, Umbria, Abruzzo, Emilia Romagna.

L’appuntamento è per Sabato 26 Gennaio ore 21.30 Allo Spazio Corsaro di Chia