Lo scrittore Massimo Taras a Ronciglione per la presentazione del suo nuovo romanzo “La Ragazza del Triangolo Bianco”

NewTuscia – RONCIGLIONE – Sabato 19 gennaio, alle h 18,00 presso la Chiesa dell’ ex Collegio, con il patrocinio del Comune, lo scrittore Massimo Taras torna a Ronciglione, suo paese d’origine, per presentarela sua ultima opera letteraria “La Ragazza del Triangolo Bianco” ,  un romanzo storico che attraverso l’espediente dell’intervista, trasporta il lettore all’epoca della Seconda guerra mondiale, all’interno di un lager Tedesco del Nord Italia realmente esistito. Una storia in cui il sentimento riesce a prevalere sulle condizioni proibitive di un lager tedesco, cercando di far capire ancora una volta cosa significò quell’inferno, ma soprattutto raccontando la capacità di chi, invece, era pronto a vivere un sentimento d’amore in mezzo a tanto odio.

L’uscita di questo nuovo romanzo, definito dalla critica “coraggioso”, coincide con una ricorrenza internazionale che viene celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto.

C’è bisogno di fare memoria e di avere il coraggio di condurre le nuove generazioni verso temi attuali e difficili da trattare nella quotidianità”  spiega Taras, ricordando che il passato è fatto di persone, che i libri riportano date e battaglie ma che l’anima della Storia sono gli uomini, ed è proprio per questo motivo che Massimo Taras è stato invitato a tenere delle conferenze in alcuni licei della Campania. Il primo si terrà venerdì 1 febbraio presso il Liceo Colletta ad Avellino dove incontrerà docenti e studenti.

A presentare a Ronciglione il nuovo lavoro dell’autore e a dialogare con lui  sarà il giornalista – scrittore, già direttore della RAI di Napoli, Prof. Ernesto Mazzetti. Sarà presente inoltre  l’editore Jean Luc Bertoni. Nel corso dell’evento saranno  proiettati dei filmati storici inerenti quel periodo nefasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *