Emergenza rifiuti Roma, Rossi-Andrini (Ugl): “La crisi Ama va risolta, ma il verdetto del collegio dei sindaci è poco credibile”

NewTuscia – ROMA – “La situazione rifiuti a Roma è al collasso, questo è un dato di fatto di cui tutti i cittadini romani sono a conoscenza. Cumuli di immondizia ai lati delle strade, incendi negli impianti di smaltimento. Uno stato di crisi che stava per determinare la decisione di chiudere le scuole, disposizione estrema fortunatamente rientrata, grazie anche all’impegno straordinario del personale”.

Lo dichiarano Ermenegildo Rossi, segretario Ugl Roma e Provincia, e Stefano Andrini, responsabile delle relazioni istituzionali dell’Ugl Roma.

“Occorre trovare una soluzione organica – in termini di personale, mezzi, raccolta differenziata, impianti adeguati – che consenta di superare lo stato di emergenza perenne, ormai intollerabile”.

“In questo contesto, pesa sulla possibilità di un’adeguata riorganizzazione dell’azienda la bocciatura del bilancio dell’Ama da parte del collegio sindacale della municipalizzata. Appare quanto meno opinabile il fatto che il collegio sia presieduto dalla stessa persona che negli ultimi anni ha approvato tutti i bilanci presentati dalla gestione Panzironi”.