CGIL FP: “Pessime condizioni di sicurezza, i lavoratori dell’igiene ambientale di Nepi entreranno in sciopero”

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. I lavoratori dell’igiene ambientale di Nepi addetti alla raccolta porta a porta dei rifiuti, sono pronti ad incrociare le braccia ed entrare in sciopero.

La CGIL FP ha più volte segnalato alla società T.A.C. che gestisce il servizio della raccolta dei rifiuti e all’Amministrazione comunale responsabile dell’appalto ed ente di controllo per il corretto svolgimento del servizio, gravi carenze non ricevendo nessuna risposta concreta.

I lavoratori ogni mattina sono costretti ad operare con mezzi fatiscenti (specchi retrovisori penzolanti, fari funzionanti in maniera discontinua, togliere il ghiaccio all’interno dell’abitacolo a causa del mancato funzionamento del riscaldamento), tutto questo nel mancato rispetto delle normative vigenti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori, e incolumità dei cittadini.

Ribadito questo, qualora non si provveda alla messa a norma e sicurezza di tutti i mezzi presenti nel cantiere di Nepi, faremo intervenire gli organi preposti affinché vengano fatte rispettare tutte le normative vigenti, sarà indetto lo stato di agitazione con conseguente proclamazione di sciopero.

FP CGIL CIVITAVECCHIA ROMA NORD VITERBO

Il Segretario territoriale igiene Ambientale 

Luciano Perà

La Segretaria Responsabile territoriale

                                                 Antonella Ambrosini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *