Alberto Mezzetti e Chiara Frontini i personaggi dell’anno della Tuscia 2018. Tutti gli altri nomi…

loading...

Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – Siamo alla fine del 2018 e, come ogni anno, la nostra redazione valuta quelli che, per ogni categoria e, in generale, considera i personaggi dell’anno.
Il 2018 è stato un anno ricco di eventi a Viterbo e nella Tuscia: dalle elezioni amministrative al lavoro incessante delle forze dell’ordine, passando per grandiosi successi sportivi firmati da atleti locali e la conferma del nostro territorio come nuova meta del turismo nazionale ed internazionale. Il 2018 è stato l’anno del completamento del penultimo tratto della Traversale Orte-Civitavecchia fino Monte Romano, l’anno di Giovanni Arena nuovo sindaco di Viterbo, l’anno del nuovo boom di visite turistiche a Civita di Bagnoregio, l’anno dello “Sgarbi show”, l’anno del sogno serie B della Viterbese, l’anno di Tarzan vincitore al Grande Fratello, l’anno della ripresa dei lavori di completamento di Belcolle.
Insomma, la Tuscia è stata protagonista in questo 2018, nel bene e nel male. Ne abbiamo parlato su NewTuscia.it cercando sempre di dare un punto di vista trasparente e distaccato da fatti e personaggi. Allo stesso modo ecco, secondo il nostro umile parere, quali sono stati i personaggi dell’anno in ogni settore e i due generali.

Personaggio dell’anno uomo (assoluto): Alberto Mezzetti (Tarzan del Grande Fratello)
Personaggio dell’anno donna (assoluto): Chiara Frontini

Alberto Mezzetti non ha bisogno di presentazioni e, a nostro giudizio, non aveva rivali per affermarsi come personaggio maschile dell’anno 2018  per la Tuscia. Vince Il Grande Fratello ma rimane se stesso, simpatico e giocherellone come sempre. In più fa della solidarietà locale una delle sue costanti. Un vero personaggio, sia fuori che dentro il piccolo schermo.

Chiara Frontini batte tutte. La giovane leader di Viterbo2020 arriva ad una manciata di voti dalla clamorosa vittoria alle elezioni comunali di Viterbo. Senza partiti alle spalle costringe Giovanni Arena (appoggiato da tutto il centrodestra e liste civiche) al ballottaggio e non la spunta per qualche centinai di voti. Sempre sul territorio è stata senz’altro la donna più chiacchierata (nel bene e nel male) di questo 2018 nella Tuscia.

Personaggio politico dell’anno uomo: Umberto Fusco
Personaggio politico dell’anno donna: Lina Novelli

Umberto Fusco batte tutti per la politica nostrana del 2018. Porta a Viterbo due volte Matteo Salvini, prima e dopo le elezioni. Prima per un comizio a piazza del Plebiscito, quindi il pienone di folla dopo la vittoria alle elezioni con Salvini vicepremier.
E’ il nuovo maggiorente del centrodestra viterbese e tra i primi esponenti della Lega in Italia: uomo di fiducia del Matteo nazionale va in sua rappresentanza in tutto il centro Italia. Un anno da incorniciare.

Il sindaco di Canino Lina Novelli porta l’olio di Canino ai vertici nazionali entrando nel direttivo nazionale dell’Associazione nazionale Città dell’Olio. Ne nasce una promozione mirata ed eventi ad hoc che non solo promuovono l’olio di Canino ma lanciano l’intero comprensorio caninese nel panorama turistico ed economico nazionale. Una certezza!


Personaggio del mondo economico dell’anno (uomo): Massimo Caporossi

Personaggio del mondo economico dell’anno (donna): Serenella Papalini

Massimo Caporossi accompagna la Banca di Viterbo alla fusione con le Bcc di Ronciglione e Barbarano

Romano. Nasce una superbanca locale al servizio dei cittadini, la Banca Lazio nord. Il direttore generale Caporossi lancia l’ennesima sfida ed è senza dubbio lui l’uomo più gettonato nel 2018 per le notizie economiche locali.

La presidentessa del Comitato per l’Imprenditoria femminile, Serenella Papalini, continua a mietere successi. Confermata nel 2017 alla guida del Comitato, porta ad estendere il successo di eventi Come “Donne in opera”, che celebra la creatività e bravura delle donne imprenditrici della Tuscia. Sempre in stretta sinergia con la Camera di Commercio, la Papalini è sempre al centro di iniziative per la promozione dell’economia in rosa locale e per la solidarietà.

 


Personaggio sportivo dell’anno uomo: Mauro Cratassa

Personaggio sportivo dell’anno donna: Ludovica Delfino

Il vitorchianese Mauro Cratassa straccia tutti nella maratona di Roma di handbike. Il già campione italiano, europeo e bronzo mondiale vince strameritatamente ed entra nell’albo d’oro con Alex Zanardi, l’unico che nell’edizione del 2016 lo aveva messo dietro. Dopo l’infortunio che lo aveva tenuto fuori dalle Olimpiadi di Rio del 2016, Cratassa era tornato ad allenarsi alacremente ed ecco i frutti della sua grande preparazione. Anche la Tuscia ha il suo Zanardi.

La pianoscaranese Ludovica Delfino stupisce tutti, anche se stessa. Diventa campionessa del mondo di pattinaggio a rotelle in Francia. Dopo i titoli tricolori ed europei la fame di vittoria di Ludovica arriva fino a portarla sul tetto del mondo. Dopo Leonardo Bonucci ecco che Pianoscarano festeggia un’altra stella salita in alto.
Viterbo e la Tuscia hanno un orgoglio in più da mettere nell’archivio dei propri assi.

Personaggio dello spettacolo dell’anno (uomo): Marco Mengoni 
Personaggio dello spettacolo dell’anno (donna): Chiara Bordi

Marco Mengoni, ronciglionese doc, non si ferma. Con il nuovo singolo “Hola (I say) entra tra le 100 canzoni più ricercate al mondo su Shazam e tra le primissime su iTunes. L’album “Atlantico”, invece, vince il disco d’oro con 25 mila copie vendute in poche settimane.

Chiara Bordi, tarquiniese,va contro ogni polemica e, alla fine, arriva terza a Miss Italia. Partecipa a campagne di sensibilizzazione per l’integrazione di persone diversamente abili e, nelle scuole, gira per parlare di opportunità e non di problemi per chi ha qualche disfunzione fisica. Fisico statuario, la sua “nuova” vita dopo l’incidente subito a 14 anni (che le ha provocato la menomazione deambulatoria) l’ha resa un esempio per tutti.

 

Giovane amministratore rivelazione dell’anno: Luca Profili e Stefano Bigiotti
Giovane amministratrice rivelazione dell’anno: Claudia Nunzi

Luca Profili, vicesindaco di Bagnoregio, fa della discrezione e dell’eleganza i suoi punti di forza. Sempre disponibile con cittadini e stampa, mai sopra le righe, segue il sindaco dei record, Francesco Bigiotti, per migliorare il Comune di Bagnoregio e la vita dei suoi cittadini. Decide di disattivare Whatsapp. Luca Profili guarda al futuro di Bagnoregio, cominciando dalle prossime elezioni del 2019. Un esempio di amministratore pragmatico ed eticamente irreprensibile.
Stefano Bigiotti, poco più che trentenne, prende in mano il Comune di Valentano dopo il commissariamento e gli anni bui del passato. Decide di puntare sulla riscoperta delle bellezze e potenzialità locali come l’enogastronomia, il turismo e l’ambiente e fa sinergia con i Comuni del suo quadrante prescindendo dal colore politico. Un esempio di amministratore coscienzioso e lungimirante.

La giovane neoassessora alla Polizia locale del Comune di Viterbo, Claudia Nunzi, non le manda a dire. Appena entrata a Palazzo dei Priori mette mano al parcheggio selvaggio sulle principali piazze di Viterbo ampliando i controlli e le sanzioni. In queste ore estende la Ztl nel centro storico per permettere il passeggio tranquillo almeno a Natale e, in tema di sicurezza, aumenta le telecamere per rendere più sicuri i cittadini. Non c’è che dire: un’amministratrice con gli attributi.

 

Fatto dell’anno: Tarzan (Alberto Mezzetti) vince il Grande Fratello

Notizia dell’anno: Viterbo la città con l’aria più pulita d’Italia

Manifestazione dell’anno: Trasporto della Macchina di Santa Rosa