Regione. Maselli (Nci): “La manovra di bilancio non ci ha soddisfatto”

NewTuscia – ROMA – “La manovra di bilancio appena approvata non ci ha soddisfatto risultando assolutamente insufficiente. Il debito complessivo di oltre 8 miliardi di euro che da anni grava sulle casse della Regione non diminuisce. Il disavanzo sanitario rimane sempre alto perché cala di soli 7 milioni di euro passando da 98 a 91 e questo nonostante un aumento di 100 milioni di euro del fondo sanitario regionale. Quindi l’obiettivo della Giunta Zingaretti di raggiungere il pareggio di bilancio è ancora assai lontano, l’uscita dal commissariamento della sanità una chimera e nel 2019 avremo ancora le addizionali dell’Irpef al massimo e l’Irap che verrà ridotta solo per un cerchio ristretto di aziende mentre per la stragrande maggioranza delle imprese rimarrà invece altissima. Un bilancio, quindi, dal quale emergono tutte le difficoltà di una regione che stenta a ripartire. Non ho comunque mancato di dare il mio contributo con alcuni mirati e qualificati emendamenti.

Tra questi ricordo quello che stanzia nel prossimo triennio 350 mila euro per la realizzazione di colonnine da ricarica per le macchine elettriche. Per la prima volta nella Regione Lazio si comincia così a pensare con un po’ di visione ad una società che da qui ai prossimi 30 anni avrà un parco macchine tutto elettrico. Inoltre, in qualità di Presidente della Commissione attività produttive ho lavorato per l’incremento del fondo dell’artigianato, per un maggior rifinanziamento della legge che sostiene lo sviluppo economico della Valle dell’Aniene e per il rilancio degli impianti della stazione sciistica di Monte Livata, e infine perché fin dal prossimo anno venissero individuate risorse per la riqualificazione del sistema mercatale . ” Lo dichiara il capogruppo regionale di Noi con l’Italia Massimiliano Maselli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *