Orvieto, chiude la Libreria dei Sette

loading...

di Serena Biancherini

NewTuscia – ORVIETO – Orvieto si prepara a salutare la storica Libreria dei Sette, che al numero civico 85 di Corso Cavour e nell’omonimo Palazzo ha reso per quasi 100 anni il suo omaggio alla cultura.

Lunedì 24 dicembre, proprio alla vigilia di Natale, i proprietari, i fratelli Campino, faranno calare il sipario su quello che nel corso degli anni, e grazie anche al loro contributo, è stato un luogo di promozione del territorio e della cultura. Il catalogo dei libri è sempre stato ampio e variegato, versatile nel contenere volumi per tutte le età e categorie.

Storia, saggistica, letteratura, filosofia, attualità e novità dal mondo dei libri per bambini e adulti; dal fantasy al poliziesco alla divulgazione scientifica e psicologica, era un punto di riferimento per gli amanti della carta stampata allietati anche dalle varie iniziative e incontri con gli scrittori.

A nulla sono valse le petizioni dei moltissimi scrittori ospitativi, a nulla il riconoscimento arrivato nel 2015 di miglior libreria italiana. In questi ultimi anni l’affitto  – perché la proprietà è del comune – è rimasto invariato, mentre il numero di persone che acquistano in libreria si è ridotto, un po’ per la crescita degli e-book, un po’ per l’immediata disponibilità fornita dai servizi online con sconti  e promozioni. Ma non bisogna dimenticare che questa libreria è innanzitutto e soprattutto nata per la comunità e i residenti trovano sempre maggior difficoltà ad accedere al centro storico a causa dei divieti e della scarsità dei parcheggi. Questo è stato il colpo di grazia: i cittadini di Orvieto hanno iniziato a mancare all’appello.

Aperta nel 1922, questa struttura e i suoi dipendenti lunedì faranno la loro ultima apertura.