Alla scoperta del teatro attraverso gli occhi degli studenti del Liceo Scientifico di Tuscania

NewTuscia – TUSCANIA – Il 21 dicembre 2018, alle ore 21,00, al teatro “Il Rivellino” di Tuscania andrà in scena l’ormai imperdibile appuntamento con il varietà, il “Din Don Dan Show 4 – Mission Impossible”, con i ragazzi dell’ Istituto Cardarelli sez. del  Liceo Scientifico di Tuscania, diretti dai registi Stefano Fapperdue e Gabriele Pierantozzi.

Il Liceo Scientifico sezione di Tuscania promuove da tanti anni l’attività teatrale. Ricostruiremo di seguito la storia di questa “compagnia” teatrale attraverso le parole degli stessi studenti.

Come spesso accade si inizia quasi per gioco, infatti Francesca ci diceva che “è successo per caso quando frequentavo il primo anno di liceo e sono arrivati dei ragazzi più grandi per ricevere i nominativi degli interessati al corso di recitazione. Ho deciso di buttarmi … Essendo una persona estremamente introversa, dopo aver affrontato tre anni di scuole medie pieni di insicurezze, frequentare il laboratorio di teatro mi sembrava una scelta utile; ormai posso dire che mi ha cambiato!”. Anche Valentina ricorda che “l’opportunità mi si presentò il primo anno di liceo, quando due ragazzi più grandi mi proposero questa nuova avventura. Non esitai ad aderire e oggi posso affermare che fu una delle scelte migliori che abbia mai fatto!”.

È facile intuire che il teatro è un mondo spesso misterioso per chi lo vive da fuori, ma basta un po’ di spirito di iniziativa, spinti anche dalla curiosità, per entrarci e scoprire emozioni del tutto nuove. Sostiene lo stesso anche Ginevra, infatti “finché non si inizia a fare teatro non sono comprensibili alcune emozioni, come l’adrenalina che si prova prima di salire sul palco e di dire la tua prima battuta, la felicità prima di ricevere l’applauso del pubblico che sei riuscito ad emozionare”.

Ma il teatro va oltre le emozioni! In primis, la recitazione tocca il carattere di una persona. Evelina crede che “ognuno di noi ha una indole particolare, a volte offuscata dal passare di esperienze sbagliate, delusioni, idee inculcate da altri. Fare teatro è avere la possibilità di accantonare ciò che, in realtà, non ci appartiene e finalmente scoprire la propria, vera, essenza”. Però l’attore è ancora più coinvolto come persona, tanto da ricevere una svolta nella propria vita. È vero ciò che dice Gianluca che “il teatro non è un semplice copione da imparare a memoria, ma è un vero e proprio punto di svolta nella vita e lo affermo con certezza. Infatti il “fare teatro” che il pubblico percepisce è soltanto il culmine di un’attività che ha coinvolto noi, attori ed allievi, per giorni e giorni, prendendo in maniera totale la nostra vita. Appare strano dirlo ma è questa attività è capace di stravolgere, in maniera nettamente positiva, la propria realtà, tanto da comprenderla diversamente, capire se stessi e gli altri”.

Una nota da evidenziare è come, in tutte le descrizioni dei ragazzi, compariva un elemento in comune: il legame, forte e vero, che si crea quasi magicamente tra i ragazzi che fanno parte di una compagnia teatrale, tanto da potersi definire una “seconda famiglia” nella quale poter affrontare anche i problemi che appartengono alla propria quotidianità.

Si può concludere questo percorso alla scoperta del teatro attraverso gli occhi dei ragazzi con le parole di Susanna, che sono un invito per tutti voi a fare teatro: “ognuno di noi dovrebbe avere l’opportunità ed il coraggio di avvicinarsi al teatro, perché solo chi lo pratica è in grado di capire cosa si prova realmente, un viaggio straordinario tra realtà e follia”.

Se anche voi volete subire il fascino del teatro e vivere nuove emozioni potete farlo! L’appuntamento è il 21 dicembre 2018 alle ore 21,00 al teatro “Il Rivellino” per vedere la 4° edizione del varietà natalizio più incredibile che mai, “Din Don Dan Show 4 – Mission Impossible”.

IIS Vincenzo Cardarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *