Sit-in di protesta a Roma dei sindacati Fials e Unsa

NewTuscia – ROMA – Oggi una delegazione della Fials di Viterbo, ha partecipato al sit-in di protesta davanti “Palazzo Vidoni” a Roma per dare sostegno ai Sindacati Nazionali della FIALS, dell’UNSA e dello SNALS che, attraverso i segretari generali  Giuseppe Carbone, Massimo Battaglia e Elvira Serafini, hanno inteso manifestare preoccupazione e rabbia per quanto prevede la Legge di Bilancio 2019 in merito al rinnovo del Contratto Nazionale di lavoro degli oltre 3 milioni di pubblici dipendenti che, l’attuale Governo del “cambiamento”, intende liquidare con soli 20 € al mese lordi.

La Fials e l’Unsa, sigle fortemente rappresentative  nel pubblico impiego, chiedono al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai due vice premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, di trovare le risorse nel maxi emendamento del Senato per finanziare il prossimo contratto di lavoro di tutte le categorie del pubblico impiego, esprimendo il loro forte disappunto :

LA FIALS, L’UNSA E LO SNALS HANNO ANNUNCIATO UNA FORTE MOBILITAZIONE ALL’INIZIO DEL PROSSINO ANNO

Alla delegazione sindacale ricevuta al Ministero della Funzione Pubblica, è stato promesso che le rivendicazioni esposte nel corso della protesta troveranno momento di confronto politico con la volontà di venire incontro a rivendicazioni sindacali non più prorogabili e meritevoli  di considerazione.

Giancarlo Catani, segretario provinciale Fials di Viterbo