La Prociv Arci di Montalto al corso di tutela dei beni culturali Formati 180 volontari in tutta Italia

loading...

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – Salvaguardia dei beni culturali in ipotesi di calamità naturali. È il corso che hanno svolto venerdì 14 e sabato 15 dicembre i volontari della Prociv Arci Vulci I di Montalto di Castro, ottenendo alla fine degli incontri un attestato di abilitazione.

L’evento, fortemente voluto dal vice presidente nazionale della Prociv Arci, Alessandro Maietto, con la collaborazione del Comune di Montalto di Castro, è stato tenuto da docenti specializzati nel campo del soccorso: un professore del polo formativo della Prociv Arci nazionale, un architetto dei vigili del fuoco, un avvocato specializzato in diritto dei beni culturali, oltre a restauratori archeologi e psicologi.

«Con questo tipo di iniziative siamo sempre vicini alla protezione civile e consapevoli della necessità di avere sul territorio una organizzazione preparata e pronta ad intervenire nelle situazioni di difficoltà o in caso di emergenza – dichiarano l’assessore Marco Fedele e il consigliere delegato alla protezione civile Fabio Valentini –. Con questo corso la Prociv Arci nazionale ha formato 180 volontari su tutto il territorio nazionale, che sono autorizzati su richiesta del dipartimento di protezione civile a lavorare fianco a fianco con i vigili del fuoco per il recupero, catalogare, trasportare, archiviare e conservare tutti quei beni culturali di un certo valore messi in pericolo o colpiti da eventi calamitosi».

I volontari sono rimasti soddisfatti di avere appreso nuove conoscenze in tema di soccorso, facendo numerose domande ai relatori intervenuti.