Battistoni: “Sostituire la parola “Gesù” con “laggiù”, nella poesia di Natale per i ragazzi della quinta elementare, è un attentato al Natale stesso”

loading...

NewTuscia – TUSCANIA – “Sostituire la parola “Gesù” con “laggiù”, nella poesia di Natale per i ragazzi della quinta elementare, è un attentato al Natale stesso.

Specie in questi giorni, in cui, dopo i fatti di Strasburgo, i nostri valori occidentali e cristiani vengono attaccati, è dalle scuole e dai nostri ragazzi che dobbiamo continuare a difendere la nostra identità.

Sostengo con forza, quindi, la posizione del Sindaco Bartolacci che definisce quanto accaduto “un gesto inqualificabile” e mi unisco alla richiesta indirizzata alla dirigente scolastica, affinché situazioni di questo genere, seppur di iniziativa propria di un’insegnate, vengano monitorate ed evitate.”

Così in una nota, il Senatore Francesco Battistoni.